Battipaglia, approvata la delibera per la demolizione di immobili abusivi in località Lago

battipaglia

Battipaglia, è stata approvata in giunta la delibera per la demolizione di immobili abusivi presenti nella fascia pinetata in località Lago

Battipaglia. Su proposta dell’assessore allo sviluppo urbano Davide Bruno è stata approvata in giunta la delibera per la demolizione di immobili abusivi presenti nella fascia pinetata in località Lago vista l’insanabilità degli immobili, in quanto ricadenti nella Zona Speciale Forestale a Tutela, soggetta a vincolo di inedificabilità assoluta prevista dall’attuale P.R.G.. Il D.P.R. n.380/2001 stabilisce anche che se il responsabile dell’abuso non provvede alla demolizione e al ripristino dello stato dei luoghi nel termine di novanta giorni dall’ingiunzione, il bene e l’area di sedime, sono acquisiti di diritto gratuitamente al patrimonio del comune e che l’accertamento dell’inottemperanza alla ingiunzione a demolire, nel termine indicato, previa notifica all’interessato, costituisce titolo per l’immissione nel possesso e per la trascrizione gratuita nei registri immobiliari.

L’ordinanza di demolizione di manufatti abusivi realizzati su aree con vincolo ha come destinatario il responsabile dell’abuso e nel caso in cui il responsabile dell’abuso sia inadempiente o rimanga non individuato, il comune può comunque procedere alla demolizione delle opere a spese del responsabile dell’abuso.

L ‘intervento approvato, con copertura finanziaria e quantificato in  Euro 68 mila,  è stato candidato all‘Avviso del Ministero delle Infrastrutture rivolto ai Comuni per la concessione di un contributo a copertura del 50% del costo degli interventi di rimozione o di demolizione delle opere abusive. Sono incluse le spese tecniche e amministrative, nonché quelle connesse alla rimozione, trasferimento e smaltimento dei rifiuti derivanti dalle demolizioni mentre il restante 50% è a carico del bilancio comunale o di eventuali fondi di cui i Comuni già dispongano.

Dichiarazioni dell’assessore allo sviluppo urbano Davide Bruno:

”La fascia costiera è un ambito territoriale particolarmente sensibile e di interfaccia tra le aree urbane e rurali con il mare. Le criticità strutturali rilevate ed evidenziate negli strumenti di pianificazione regionale, provinciale e comunale impongono un’azione di contrasto all’erosione costiera, all’abusivismo e a qualsiasi fenomeno antropico rivolto a far permanere tali criticità. Stiamo dando continuità e sostanza all’opera di difesa della fascia costiera e dell’area pinetata contro gli abusi e a difesa della legalità come presupposto fondamentale dello sviluppo turistico”.