Baronissi, sicurezza: sindaco Valiante scrive al Prefetto di Salerno



valiante, baronissi

Il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante chiederà, nei prossimi giorni, al Prefetto di Salerno, la convocazione urgente del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

Il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, chiederà, nei prossimi giorni, al Prefetto di Salerno, la convocazione urgente del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Ciò a seguito degli ultimi e sistematici furti in appartamenti che si sono verificati e si verificano in città. “L’escalation di episodi criminosi e la conseguente condizione di palese insicurezza in cui vivono i cittadini –sottolinea il sindaco Valiante- rendono non più rinviabile l’adozione di misure concrete e straordinarie, di competenza dello Stato, finalizzate a ristabilire serenità nei territori di Baronissi e della Valle dell’Irno. Gli eventi, intensificati in coincidenza con il periodo estivo, destano preoccupazione e creano nella cittadinanza un clima di insicurezza, nonostante l’impegno delle forze dell’ordine – assolutamente incongrue per numero – presenti sul territorio.”

“È necessario e urgente – continua il primo cittadino– definire e coordinare interventi straordinari. Il tema è priorità dell’amministrazione comunale: il sistema di videosorveglianza realizzato lo scorso anno dal Comune di Baronissi con l’installazione di una prima dotazione di 49 telecamere posizionate nei punti nevralgici non può bastare; il sistema sarà integrato con altra dotazione al più presto ma tutto ciò non può essere sufficiente. La dotazione di soli sei Carabinieri alla stazione di Baronissi è assolutamente incongrua per una città, dinamica e in crescita di oltre 17000 abitanti oltre che con una notevole popolazione universitaria”.

Il Sindaco chiederà, dunque, al Prefetto, azioni straordinarie per l’intensificazione della vigilanza sul territorio soprattutto nelle ore notturne e nelle frazioni. Farà inoltre appello alla deputazione salernitana affinché solleciti il Governo alla urgente predisposizione di più uomini e mezzi per il territorio comunale e della Valle dell’Irno.

Leggi anche