Baronissi, consegnato il nuovo sagrato alla chiesa di Caposaragnano

Continua il processo di rifacimento territoriale promosso e sostenuto dall’amministrazione di Baronissi. Questa volta è toccato alla frazione di Caposaragnano, cui è stato finalmente donato il nuovo sagrato della chiesa locale

#Baronissicambiavolto. E’ questo l’hashtag che il Comune di Baronissi ha coniato per sottolineare il processo di rifacimento che sta interessando da diverso tempo le varie zone del territorio. In quest’ottica, tra le ultime frazioni toccate da tale progetto, figura anche quella di Caposaragnano. E’ stato finalmente ultimato e consegnato, infatti, alla comunità locale il nuovo sagrato della chiesa Santa Maria del Carmine.

Alla donazione si aggiungono anche altri lavori specifici quali la risistemazione delle aiuole e la realizzazione di panchine in legno che rientrano proprio nel processo di rivalutazione territoriale, completato in questo caso anche dall’installazione di un pannello ceramico realizzato dal maestro Franco Raimondi che raffigura due donne che lavorano la lana. Ispirato da un’antica foto del ‘900, custodita dalla signora Maria Dorotea Napoli, epigona di uno storico lanificio di Baronissi, il pannello ha una valenza storica in quanto Caposaragnano per anni è stato sede di opifici tessili.

adnow
loading...