Assistenza infermieristica medicina penitenziaria: le precisazioni dell’Asl

asl salerno

L’Asl di Salerno effettua, tramite una nota stampa, delle precisazioni in merito all’utilizzo della graduatoria per infermieri da assegnare alla Medicina Penitenziaria

In riferimento alle notizie circolate a mezzo stampa circa l’utilizzo della graduatoria formata a seguito della manifestazione di interesse per infermieri da assegnare alla Medicina Penitenziaria, la Asl di Salerno intende fornire alcune precisazioni. Le indicazioni giungono tramite una nota stampa inviata dall‘ente, attraverso la quale si mettono in evidenza diversi dettagli.

Si conferma, preliminarmente, che per nessuno degli infermieri reclutati a seguito della manifestazione di interesse per la Sanità Penitenziaria è stata fatta la assegnazione a una diversa struttura aziendale.

Per risolvere nella immediatezza una criticità imprevista, che rischiava di compromettere la erogazione dei servizi alla popolazione, sono stati temporaneamente impegnati presso il Distretto di Salerno, in via del tutto provvisoria e per la durata di un solo mese, due operatori reclutati nella suddetta graduatoria.

Tali operatori hanno sottoscritto, comunque, il contratto per l’assegnazione alla Sanità Penitenziaria, ove transiteranno regolarmente alla scadenza dei trenta giorni.

Queste sono le precisazioni fornite tramite il comunicato stampa inviato dalla struttura in merito alle notizie che riguardano proprio la graduatoria relativa alla manifestazione di interesse per infermieri da assegnare alla Medicina Penitenziaria.