Amalfi: colti in flagrante due pregiudicati napoletani con strumentazione da scasso



castel san giorgio

I Carabinieri di Amalfi sono stati allertati dalla compagnia di Castellammare di Stabia per la presenza di un furgone bianco sospetto. All’interno tutta la strumentazione necessaria al furto ed allo scasso

Due pregiudicati di origine e residenza napoletana sono stati colti in flagrante, ieri sera, dai Carabinieri della Compagnia di Amalfi mentre stavano ultimando i preparativi per quello che sembrava essere un furto in piena regola, stando alla strumentazione reperita dagli inquirenti nel loro veicolo; a riferire la notizia La Città.

I due individui fermati, il 47enne S.V. e il 43enne P.C., già noti alle autorità per i loro precedenti con la legge, erano alle prese con la preparazione di un furto; gli agenti delle forze dell’ordine hanno bloccato il loro furgone nella giornata di ieri, verso tardo pomeriggio, nei pressi di Furore, mentre discendeva la Costiera Amalfitana. La segnalazione del veicolo sospetto è giunta ai militari di Amalfi grazie ai Carabinieri di Castellammare di Stabia, i quali hanno riferito di un furgone di colore bianco in transito verso Divina che si era reso protagonista di alcune manovre pericolose durante la sua corsa.

I Carabinieri del posto hanno prontamente intercettato il furgone sospetto con i due uomini a bordo, pendenti di numerosi precedenti, ed hanno quindi ritenuto opportuno procedere con la perquisizione approfondita del mezzo. All’interno del veicolo sono stati ritrovati svariati strumenti addetti al furto ed allo scasso: un piede di porco, una grossa tenaglia, cacciaviti e grimaldelli. Il tutto è stato immediatamente sequestrato.

Anche al furgone è toccata la stessa sorte, sequestro amministrativo, poiché privo di ogni documentazione regolare.

Leggi anche