Amalfi in aiuto verso i più deboli: il Comune si unisce al volontariato



amalfi
Immagine da Pixabay

Ad Amalfi, fronte comune per sostenere le fasce deboli. Il comune, insieme con associazioni e giovani volontari, potenzia il servizio di consegna dei generi alimentari alle persone meno abbienti

Sin dall’inizio dell’emergenza COVID-19, l’Amministrazione Comunale di Amalfi, guidata dal Sindaco, Daniele Milano, ha sostenuto le famiglie e le fasce sensibili attraverso la consegna a domicilio di medicine e generi alimentari di prima necessità. L’iniziativa, coordinata dal servizio Politiche Sociali del Comune di Amalfi, è nata per fronteggiare le difficoltà derivanti dalle prescrizioni di contenimento contenute nei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri

Da alcuni giorni l’iniziativa è stata ampliata, grazie al contributo volontario di alcuni giovani della città sotto l’insegna “Dammece ‘na mane”, attraverso i quali è stato possibile attivare una rete sinergica di solidarietà sul territorio. L’Amministrazione civica ha infatti messo a disposizione alcuni locali attigui agli uffici comunali e sta indirizzando l’opera di volontariato – a cui partecipa anche il gruppo Vincenziano – presso le famiglie maggiormente bisognose di aiuto e che hanno fatto richiesta di generi alimentari all’assistente sociale del Comune di Amalfi. I prodotti di prima necessità, messi a disposizione dai cittadini presso supermercati della città e da altri esercizi commerciali, vengono stoccati nei locali del comune e smistati in base alle richieste provenienti dai cittadini.

Il Sindaco Daniele Milano ha dichiarato: «Sono molto felice che si sia creato un fronte comune per assistere chi ha più bisogno durante questa emergenza. Amministrazione, associazioni di volontariato e giovani organizzati in forma spontanea agiranno in maniera coordinata, offrendo così un’assistenza più efficace e capillare».

Leggi anche