HomeAttualitàAeroporto Salerno Costa d'Amalfi, il Sindaco Napoli fa eco al Presidente De...

Aeroporto Salerno Costa d’Amalfi, il Sindaco Napoli fa eco al Presidente De Luca

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
73,750
Totale Casi Attivi
Updated on 22 October 2021 13:21
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Querelle Aeroporto Salerno Costa d’Amalfi: le dichiarazioni del Governatore De Luca e del Sindaco Napoli

“Un fallimento chiamato Costa d’Amalfi. L’aeroporto di Pontecagnano continua a bruciare soldi dei contribuenti campani, con perdite che crescono vertiginosamente di anno in anno”. Questa la denuncia giunta alcuni giorni fa dal capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello e dal consigliere regionale Michele Cammarano. 

Oggi a margine di una conferenza stampa tenutasi a Palazzo di Città, è giunta la replica del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che entrando nel merito ha dichiarato: “Abbiamo trovato i 50 milioni, veri e non finti, per realizzare la pista più lunga all’aeroporto e soprattutto abbiamo fatto una intesa con Capodichino, con l’obiettivo di portare a Salerno nell’arco di 7 anni, 3 milioni e mezzo, 4 milioni, di viaggiatori e nell’insieme del sistema Napoli-Salerno 20 milioni di viaggiatori nell’arco di un decennio”.

Gli fa eco il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli che in merito al futuro dell’Aeroporto Salerno Costa d’Amalfi ha affermato: La Regione Campania punta decisamente alla realizzazione di un sistema aeroportuale integrato che realizzi una sinergia operativa strategica tra lo scalo di Capodichino ed il Costa d’Amalfi.

Il Comune di Salerno sostiene questo lavoro enorme finalizzato a recuperare un ritardo spaventoso accumulato in anni di gestioni inadeguate. È un impegno strategico per rendere Salerno e la Campania sempre più collegate con il resto del mondo con evidenti benefici competitivi per il sistema delle imprese, il turismo, l’agroalimentare.

Ogni energia deve pertanto esser indirizzata a conseguire questa integrazione insieme con i lavori di adeguamento del Costa d’Amalfi all’aumentato traffico di merci e passeggeri. I dati presentati dal Consorzio dimostrano che il piano di risanamento procede superando enormi difficoltà.

Auspichiamo che dalle forze politiche del territorio, piuttosto che inutili polemiche, giungano impegni seri e concreti per un’infrastruttura vitale per la nostra comunità”.