Viabilità e interventi di riqualificazione urbana a Salerno, l’intervista all’assessore De Maio

mimmo de maio

Piano viabilità Luci d’Artista, nuove aree di sosta e interventi di riqualificazione urbana, questi i temi discussi con l’Assessore all’Urbanistica e mobilità Domenico De Maio

Il piano mobilità e sicurezza Luci d’Artista, definito anche quest’anno in sinergia con la Prefettura e i Vigili Urbani,  si conferma di fondamentale importanza per garantire la buona riuscita della manifestazione e per non arrecare particolari problemi né ai residenti né ai numerosi visitatori attesi nei weekend del periodo natalizio. “Ormai è un piano rodato che variamo di anno in anno, certamente bisogna approvare dei correttivi necessari per migliorare sempre di più tutti i dispositivi che caratterizzano il piano della mobilità e della sicurezza nel complesso. Ovviamente dopo ogni fine settimana facciamo il punto della situazione, stamane abbiamo in programma una riunione con Salerno mobilità, il corpo dei Vigili urbani, i responsabili della sicurezza poiché dei correttivi vanno sempre apportati anche in funzione die nuovi dispositivi che mettiamo in campo” ha dichiarato l’assessore De Maio.

L’amministrazione ha predisposto anche delle nuove aree di sosta destinate a bus turistici e veicoli. “Abbiamo avviato un programma nell’ambito della riqualificazione della zona di Piazza della Libertà dove sono previsti 750 posti auto così come ci conforta il fatto che al momento sono in corso gli interventi atti alla realizzazione del nuovo parcheggio nell’area antistante al Palazzo della Provincia, nel cuore della città.  Nel periodo in cui questi lavori procedono abbiamo chiaramente delle ripercussioni sul sistema dei parcheggi in generale. Cerchiamo di dare risposta alle criticità con l’allestimento ad hoc di alcune aree di sosta. La zona alle spalle del Crescent, che in futuro non sarà destinata al parcheggio, ma che al momento è stata attrezzata per la sosta” ha precisato l’Assessore.

In questa direzione si muove anche il nuovo servizio di infomiblità Luceverde Salerno, destinato a fornire agli utenti informazioni in tempo reale relative a mobilità e traffico. “E’ ineludibile ormai che la tecnologia e il sistema della mobilità siano correlati. In realtà questo accordo che abbiamo sottoscritto con l’Aci consentirà agli utenti, attraverso le emittenti radiofoniche o scaricando l’App Luceverde, di avere informazioni di dettaglio sulle condizioni della viabilità relative alla propria realtà locale e sulla disponibilità di posti auto. Questo garantisce un migliore sistema di flussi della mobilità” ha aggiunto De Maio.

Gli interventi di riqualificazione del centro cittadino e dei rioni collinari restano un punto fermo nell’agenda dell’Amministrazione comunale. La Regione Campania, così come illustrato alcuni mesi fa dal governatore Vincenzo De Luca, ha destinato oltre 1 miliardo di euro per la realizzazione di progetti e opere in città. Inoltre il Comune di Salerno nell’ambito del bando delle periferie si è classificato tra i primi Comuni in Italia aggiudicandosi fondi per importo complessivo di 18 milioni di euro. “Abbiamo aderito al bando per le periferie classificandoci tra le prime 24 città italiane rispettando i tempi previsti dal programma che viene gestito nell’ambito della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Al momento siamo nella fase di conclusione delle procedure di gara, stiamo attendendo che le altre imprese possano o meno fare ricorso in base alla graduatoria che è stata stilata, presumibilmente nella prima decade di gennaio apriremo i cantieri. Nel caso specifico dei rioni collinari i lavori investiranno nove ambiti, da Fratte a Ogliara fino alla zona del Parco del Montestella. Per quanto concerne i fondi messi a disposizione dalla Regione uno dei punti principali su cui stiamo lavorando è la messa in sicurezza del nostro arenile. Il ripascimento dell’arenile e il recupero delle spiagge è già stato realizzato, stiamo andando celermente per fare in modo che questo processo investa l’interno litorale, dal porto di Salerno fino ad arrivare alla Foce del Picentino. L’obiettivo è garantire un sistema di sicurezza e rilanciare il turismo per quanto riguarda il sistema della balneazione” ha concluso De Maio.