Home Territorio Battipaglia Treofan, quarto sigillo consecutivo. Pozzuoli deve arrendersi

Treofan, quarto sigillo consecutivo. Pozzuoli deve arrendersi

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
222,241
Totale Casi Attivi
Updated on 26 October 2020 4:44
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Nel turno infrasettimanale la Treofan disputa una prestazione sontuosa ed annichilisce la seconda forza del campionato che ora dista solo due lunghezze

“Verso l’infinito ed oltre”. La Treofan Battipaglia non vuole saperne di fermarsi e, dopo le tre vittorie consecutive ottenute negli ultimi tre turni, aggiunge altri due preziosissimi punti al bilancio complessivo stagionale che continua a sorridere ai biancoarancio.

Nel match del Palazauli, Esposito e compagni hanno la meglio sulla seconda forza del campionato, quella Virtus Pozzuoli che tanto bene aveva fatto fino a questo momento.

Eppure, la gara andata in scena ieri sera, ha mostrato una sola protagonista in campo, la Treofan Battipaglia che ha condotto le operazioni dal primo all’ultimo minuto.

Con questo successo, la compagine cara al presidente Rossini si porta a sole due lunghezze dai puteolani quando mancano solo tre turni al termine della regular season.

La gara

Coach Menduto si affida al solito starting five composto da Trapani, Ausiello, Esposito, De Martino e capitan Ambrosano e gli effettivi sul parquet approcciano molto bene alla contesa.

I primi punti della gara sono proprio di Ambrosano che fa un ottimo movimento senza palla ed infila, su taglio, la difesa avversaria.

Pozzuoli risponde prontamente col canestro di Longobardi e si capisce subito che la partita stia per prendere quota.

Battipaglia, dal canto suo, muove molto bene il pallone, dimostra pazienza e cerca un costante equilibrio tra gioco interno e ricerca del perimetro sugli scarichi dei lunghi.

De Martino buca da tre punti il canestro di Pozzuoli, Ambrosano – in fase difensiva – è una roccia e rende difficilissimo il lavoro sotto canestro agli ospiti.

Alla partita si iscrive anche Esposito che, col passare dei minuti, ne diventerà MVP.

Coach Serpico è costretto a chiamare timeout quando il tabellone segna il 16-8 per i padroni di casa.

Al rientro, il copione della partita non cambia e al decimo la Treofan comanda 20-12.

Il secondo quarto corre via sulla falsa riga del primo. Pozzuoli approccia meglio, Battipaglia sembra avere qualche problemino.

Menduto inserisce il nuovo arrivato Confessore, che dimostra di essere sempre più “dentro” i meccanismi di gioco della sua nuova squadra; il lungo ex Nola, con due ottimi movimenti spalle a canestro, allarga ulteriormente la forbice e la Virtus deve ricorrere ad un nuovo timeout sul 26-18.

Battipaglia potrebbe scappare via, ma qualche errore di Fabiano ed una infrazione di passi segnalata ai danni di De Martino tengono lì Pozzuoli che continua a fare tanta fatica per trovare la via del canestro.

All’intervallo lungo è 37-27 per i padroni di casa.

Il terzo quarto, però, è quello della fuga effettiva. La Treofan entra in campo con gli occhi della tigre e con la ferrea volontà di chiudere a tutti i costi la partita.

Esposito non sbaglia più e bombarda la retina della Virtus con due conclusioni in successione dai 6,75.

A dargli manforte dal perimetro ci pensa anche Ausiello che lancia i biancoarancio sul 55-34.

La Virtus prova a resistere con un canestro da lontano a fil di sirena ma al trentesimo è 58-41.

Il quarto ed ultimo quarto non è, tuttavia, una formalità. Battipaglia accusa un calo fisiologico abbastanza prevedibile e perde sei palloni sanguinosi in dieci minuti.

Pozzuoli dimostra di essere squadra esperta e ne approfitta per ricucire, grazie ai soliti Orefice e Longobardi. Battipaglia prova la zona-matchup che qualche risultato lo garantisce.

Gli ospiti sbagliano tanto dalla linea della carità, Esposito è molto più preciso e dà ossigeno ai suoi anche grazie alla sua esperienza che gli permette di guadagnarsi due viaggi in lunetta grazie ad un fallo ad un secondo dallo scadere dei ventiquattro.

Pozzuoli torna a meno undici, ma il canestro decisivo è quello di Trapani che castiga gli ospiti ancora con una realizzazione da tre punti.

Finisce così (o meglio, finisce con tanto nervosismo soprattutto da parte degli ospiti che si macchiano di un fallo antisportivo decisamente inspiegabile ad un secondo e mezzo dal termine della gara che genera proteste e tensioni che si sarebbero volentieri evitate…) con Battipaglia che chiude la pratica Pozzuoli con il punteggio finale di 78-61.

L’analisi tattica della partita

Treofan

Era un test molto importante quello di ieri sera contro Pozzuoli. Un esame superato a pieni voti dal gruppo di coach Menduto che ha dimostrato di stare bene e di potersela giocare con tutti.

Individualmente, molto bene Esposito, Ausiello, Trapani, senza tralasciare il gran lavoro difensivo di Ambrosano e gli ottimi passi in avanti mostrati da Confessore.

Al di là dei singoli, tuttavia, l’impressione è questa Treofan sia una squadra vera, costruita e gestita in maniera assai oculata. Ogni singolo ci mette del suo per garantire equilibrio tra le parti.

Il risultato è un mosaico affascinante, fatto di buone spaziature offensive, costante circolazione della palla e presenza a rimbalzo.

Stesso dicasi per la fase difensiva. La Treofan è una squadra molto solida e difficile da superare. I soli 61 punti realizzati da Pozzuoli sono un monito in tal senso.

I biancoarancio hanno dimostrato un ottimo livello di concentrazione, capacità di venirsi in aiuto e, soprattutto, disposizione a comunicare in fase di non possesso.

Tutti elementi questi che non possono far altro che far ben sperare in vista della fase calda della post-season

Le parole di coach Menduto

“Sulla gara di oggi, complimenti davvero a tutti i ragazzi. Sia gli over che gli under, come Pagano che sta crescendo sempre di più, bravi soprattutto perché riescono ad esprimere una pallacanestro bella e piacevole. Sono contento per Battipaglia, per i risultati che stanno arrivando e a questo punto, pur sapendo che sarà difficile, è giusto lottare fino alla fine per provare a rosicchiare un’altra posizione in classifica”. 

Il tabellino

TREOFAN BATTIPAGLIA-VIRTUS POZZUOLI 78-61 (20-12, 37-27, 58-41)   

Treofan: Fabiano, Cucco ne, Pagano 2, De Martino 5, Visconti ne, Trapani 8, Giorgi ne, Ambrosano 10, Ausiello 19, Carfora ne, Esposito 19, Confessore 13. Coach: Menduto

Pozzuoli: Orefice 10, Di Domenico 4, Longobardi 16, Loncarevic 8, Errico ne, De Rosa 4, Orsini 12, Mangiapia, Esposito, Conforto 7. Coach: Serpico