Trasporti per Napoli, parla “La voce dei pendolari”



Il Comitato “La voce dei pendolari di Cava de’ Tirreni e Nocera Inferiore” ha protocollato al Comune di Cava una lettera per smuovere la difficile situazione relativa ai trasporti pubblici locali sull’asse Cava-Napoli

Tra i fondatori del comitato e in qualità di suo portavoce per il Comune di Cava de’ Tirreni c’è il cavese Giancarlo Albano, il quale ha già per due volte, accompagnato dal consigliere comunale Federico De Filippis, incontrato il Sindaco, a fine luglio.

Lo scorso sabato 11 ottobre, ha ottenuto dal Primo Cittadino l’impegno a mediare con la Regione e con gli altri enti  preposti per trovare una soluzione che risolva le gravi problematiche che attanagliano chi da pendolare deve trasferirsi anche quotidianamente nella metropoli partenopea affrontando veri e propri tour de force.

trasportiIl sindaco ha garantito il suo impegno e quello dell’Amministrazione che presiede a trasferire ai tavoli più alti le aspirazioni dei pendolari e ha comunicato al dott. Albano di aver già ottenuto dal governatore Caldoro un appuntamento, unitamente al sindaco di Nocera Inferiore, sul tema trasporti e mobilità in questo fine settimana.

A penalizzare le centinaia di lavoratori e studenti l’interruzione della tratta ferroviaria verso Napoli e lo stato quasi comatoso della Sita.

Il Comitato ha avanzato alcune proposte da sottoporre ai livelli istituzionali più alti, proposte che il sindaco Galdi si è impegnato a sostenere. Tra queste l’invito alla Regione Campania a intervenire in maniera risolutiva sulla querelle Sita Sud Campania , società evidentemente non in grado di soddisfare i fabbisogni dei pendolari  regionali  e garantendo nell’immediato, attraverso l’indizione di  una gara d’appalto, la sostituzione della stessa con una Società di trasporti privata o, in subordine, a provvedere autonomamente, o in consorzio con i Comuni limitrofi, al trasporto pubblico regolare per lavoratori e studenti verso il Capoluogo Campano.

Leggi anche