HomePrima PaginaTorino-Salernitana 4-0: notte fonda per i granata al Grande Torino

Torino-Salernitana 4-0: notte fonda per i granata al Grande Torino

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
102,244
Totale Casi Attivi
Updated on 27 September 2021 11:04
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Ancora un 4-0 subito: il cammino in Serie A di Castori e della Salernitana procede con il terzo passo falso consecutivo

Allo Stadio Olimpico Grande Torino arriva la terza confitta consecutiva per la Salernitana in Serie A: ancora una volta gli uomini di Castori hanno pagato disastrose disattenzioni difensive e l’incapacità cronica di creare trame di gioco.

Ancora 4 gol subiti ed ennesimo pomeriggio da dimenticare per la truppa granata: per poter competere in massima serie ci sarà bisogno di tutt’altro.

Alcuni spunti positivi in avvio di match ma lo spartito si trasforma ben presto in un monologo Toro: l’Ippocampo sembra intontito e incapace di reagire alla carica degli uomini di Juric.

Il primo pero pericolo per la porta di Belec si palesa con il tentativo al volo di Singo, tra i più in palla della prima frazione.

Al minuto 37 sono gli ospiti, però, a sfiorare il vantaggio: prima sul controllo difettoso di Milinkovic-Savic aggredito da Bonazzoli, e poi con il palo colpito da capitan Di Tacchio sugli sviluppi del calcio d’angolo.

La legge del gol questa volta punisce la Salernitana e allo scadere del primo tempo si concretizza il vantaggio dei padroni di casa: ennesimo cross dalla sinistra di Ansaldi e incornata vincente di Sanabria. 1 a 0 Torino al termine dei primi 45 minuti.

Lato B del match che ancora una volta illude il focoso pubblico granata presente al Grande Torino: prima occasionissima capitata sulla testa del subentrato Djuric, e poi raddoppio del Toro, ancora con un colpo di testa, questa di Bremer su sviluppi di calcio di punizione.

Doccia gelata per la squadra di Fabrizio Castori, chiamata a un miracolo per strappare almeno un pareggio.

Miracolo che non arriva nonostante la buona volontà mostrata dai granata di Salerno nella seconda metà di tempo: squadra che appare in questo momento appesa al talento e alla tenuta fisica di Franck Ribery.

Al minuto 87 c’è anche spazio per il tris firmato Tommaso Pobega: notte fonda per la Salernitana.

E per chi sperava che questa volta lo score fosse meno pesante rispetto al match contro la Roma, purtroppo dovrà “accontentarsi” di un altro 4 a 0, con Lukic che trafigge Belec nei minuti di recupero per il definitivo poker.