Testa di Apollo ritorna a Salerno



Dopo la trasferta a Firenze, a Los Angeles e Washington, il reperto più importante del Museo provinciale di Salerno, la Testa di Apollo, ritorna a casa

Nell’occasione venerdì 6 maggio, a partire dalle ore 17, la Provincia ha organizzato una conferenza stampa al Museo con apertura al pubblico fino alle 21:30.

“Desidero esprimere la mia soddisfazione e quella dell’intera Amministrazione Canfora per l’attenzione e la considerazione che nel mondo viene riservata a questa scultura di grande pregio, che dal suo ritrovamento conserviamo al Museo Archeologico provinciale – dichiara il consigliere delegato alla Cultura e Beni Culturali, Giovanni Coscia – Ringrazio gli Uffici provinciali e le associazioni che ci stanno dando una mano, con competenza e passione, a valorizzare il nostro straordinario patrimonio archeologico e culturale, che ci auguriamo, venga sempre di più conosciuto ed apprezzato sia in Italia che all’estero. Infatti, a breve la Testa di Apollo ripartirà per approdare, questa volta, in Cina, dove verrà esposta in sei grandi musei cinesi, nell’ambito della mostra L’oro del Mediterraneo”.

Leggi anche