Tragedia ad Altavilla Silentina: 47enne si toglie la vita in casa



baronissi

Si è suicidato impiccandosi al motore di un climatizzatore: dramma per un 47enne di Altavilla Silentina, il cui corpo è stato ritrovato dalla fidanzata nella loro casa

Questa mattina, intorno alle 10.15, a seguito di una segnalazione da parte del 118, i Carabinieri della Stazione di Altavilla Silentina sono intervenuti in contrada S. Lucia, poichè era stato ritrovato il cadavere di un uomo che si era impiccato. L’uomo ha utilizzato dei cavi elettrici, legati al motore esterno di un climatizzatore della casa in cui viveva da circa un anno con la fidanzata. È stata quest’ultima a ritrovare il corpo e ad allertare i soccorsi.

La vittima era del ’71 ed aveva qualche precedente per truffa. Nel mese di luglio scorso si era allontanato dalla propria abitazione senza dire nulla ed era stato ritrovato in stato confusionale a Vallo della Lucania, dove è stato ricoverato per qualche giorno in ospedale.

Dopo l’esame esterno del medico legale, che ha confermato il decesso per impiccagione, la salma è stata restituita ai familiari.

Leggi anche