Strade e disagi: il Comune di Fisciano “bussa” in Provincia



Fisciano interviene per eliminare parte dei disagi alla circolazione esortando per l’ennesima volta la Provincia a interventi urgenti sul territorio

Il Comune di Fisciano, per andare incontro alle esigenze della cittadinanza locale e contrastare i numerosi disagi che si stanno verificando alla circolazione pedonale e automobilistica, ha deciso di eseguire una serie di interventi, a spese proprie, lungo via Roma a Fisciano centro e in Piazza Regina Margherita alla frazione di Lancusi.
“Si tratta di interventi necessari – dichiara il sindaco, Tommaso Amabile – Abbiamo sollecitato diverse volte l’ente Provincia per la manutenzione delle strade di sua competenza, ma di fronte alla mancanza di risposte siamo stati costretti ad intervenire per risolvere un problema che sta creando, da tempo, diversi disagi alla popolazione, e non soltanto quella residente, in quanto si tratta di arterie che collegano diverse frazioni tra loro determinando un’asse viario anche per i collegamenti con l’Università di Salerno”. La Provincia di Salerno, più volte sollecitata dai competenti uffici comunali, sembra aver fatto orecchie da mercanti dinanzi alle istanze presentate dal Comune di Fisciano.

Per sopperire a queste inadempienze di competenza territoriale, l’ente istituzionale locale ha ritenuto opportuno agire secondo disposizioni considerate idonee a rimuovere ogni disagio agli utenti locali.
Gli interventi eseguiti sono serviti per eliminare una serie di buche e disconnessioni dell’asfalto lungo via Roma e in Piazza Regina Margherita. Sono stati effettuati in breve tempo offrendo il massimo dell’efficienza in termini di costi e di manutenzione dei tratti interessati.
Sempre restando in tema di disagi alla circolazione, il primo cittadino rincara la dose sulle denunce presentate nei mesi scorsi in merito alle pessime condizioni in cui versano diverse arterie provinciali che attraversano il territorio comunale costituendo dei seri pericoli all’incolumità di automobilisti e pedoni.
Nel mirino figurano il tratto viario che da Fisciano porta alla frazione di Penta con la presenza da oltre due anni di voragini pericolose alla circolazione veicolare e il tratto che va dalla frazione di Carpineto a Pizzolano. Per non parlare della ex SS 88, dove gli automobilisti lamentano la presenza di buche in molti tratti.
Un’ulteriore mancanza di attenzione da parte dei competenti organi provinciali, potrebbe avere come effetto l’organizzazione di una nuova manifestazione di protesta grazie anche all’intervento del Comitato “Pro Fisciano”, che nei mesi scorsi, nell’ambito di una conferenza stampa, espose una pubblica denuncia contro l’assessore provinciale ai lavori pubblici, Marcello Feola.

Leggi anche