HomeAttualitàStato di agitazione al Ruggi e all'Asl Salerno da parte degli infermieri

Stato di agitazione al Ruggi e all’Asl Salerno da parte degli infermieri

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,562,156
Totale Casi Attivi
Updated on 18 January 2022 20:19
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Ad annunciare lo stato di agitazione è il sindacato Nursind Salerno che, in un comunicato, chiarisce le ragioni della scelta

Scatta lo stato di agitazione, nelle strutture ospedaliere dell’Asl di Salerno e nell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona: a proclamarlo è il sindacato Nursind Salerno in un comunicato, firmato dal segretario provinciale Biagio Tomasco.

L’annuncio: 

La scrivente Segreteria Nursind Salerno, in rappresentanza di tutti i lavoratori della sanità pubblica in provincia di Salerno, con la presente è a rappresentare il forte disagio lavorativo provato dai lavoratori dell’ASL Salerno e dell’AOU Ruggi d’Aragona a causa della mancata applicazione della previsione contrattuale di cui al Capo II CCNL 21 maggio 2018 artt. da 14 a 23, ovvero l’istituzione e la graduazione degli incarichi di funzione, professionali e di coordinamento.

L’inerzia posta in essere nelle due aziende salernitane, anche se con i dovuti distinguo, ha acuito ancor più la disaffezione dei lavoratori nei confronti del management aziendale, che in siffatta maniera ha disatteso completamente il dettato contrattuale venendo meno al principio dell’equilibrio del buon padre di famiglia costituzionalmente enunciato, provocando una perdita di chance per numerosi lavoratori che si sono visti comprimere, ingiustamente, le loro aspettative di carriera.

Per tali motivi, la scrivente proclama lo stato di agitazione di tutto il personale impegnato nell’ambito della sanità pubblica in provincia di Salerno e prega la spettabile Prefettura di esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione, così come previsto dall’art.2 comma 2 legge 146/90,convocando con cortese urgenza: l’ASL Salerno e l’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona.