Salerno, bloccato tentato spaccio tra i detenuti di Fuorni



Foto de Il Gazzettino Vesuviano

La polizia penitenziaria di Salerno, alle prese con i problemi legati al sottodimensionamento, continua il costante monitoraggio sul e all’interno del carcere: scoperti e bloccati alcuni detenuti intenzionati a spacciare ai propri compagni 

La polizia penitenziaria di Salerno ha bloccato alcuni detenuti, tutti di Eboli e Battipaglia, mentre tentavano di introdurre droga nel carcere, come riportato da Cronache di Salerno. Questo non è il primo caso di tentato spaccio all’interno delle pareti carcerarie di Fuorni.

In collaborazione con l’unità cinofila, l’attività investigativa ha portato gli agenti a sequestrare un quantitativo di sostanze stupefacenti pari a circa 50 grammi. I presunti “pusher” degli altri detenuti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria competente.

Intanto la polizia penitenziaria è alle prese con l’appello alle istituzioni affinché venga revocata la predisposizione al sottodimensionamento del personale.

A tal proposito, nei prossimi giorni, gli agenti e i rappresentanti sindacali di categoria si ritroveranno dinanzi ai cancelli di Fuorni per un sit-in di protesta, anche se non è stata ancora resa nota la data.

Leggi anche