Sita, tariffe in crescita per i pendolari



In vigore dal 1° gennaio 2015 le nuove tariffe Sita per il trasporto pubblico. Aumenti sul costo del biglietto per numerose tratte. Previste, invece, riduzioni sugli abbonamenti

Come annunciato dalla Regione Campania, ecco il rincaro sul prezzo dei biglietti previsto dalla Società SICUREZZA TRASPORTI AUTOLINEE – SITA SUD S.r.l., a partire dal 1°gennaio 2015. Il nuovo sistema tariffario regionale, comprende dei cambiamenti sostanziali sulla tipologia del biglietto. Difatti, i nuovi “tickets”sono disponibili in ricevitorie e biglietterie autorizzate, mentre i “vecchi” biglietti UNICOCAMPANIA già in possesso degli utenti saranno considerati ancora validi fino al 31 gennaio 2015.

sitaInoltre, come si evince dalle comunicazioni riportate sul sito ufficiale della Società Sita Sud:- “Si porta a conoscenza che, per il periodo 1°febbraio- 31 marzo 2015, i biglietti precedentemente acquistati, potranno essere cambiati con nuovi titoli presso gli infopoint del Consorzio, previo il pagamento della differenza. I vecchi biglietti aziendali Sita saranno considerati validi fino al 31 gennaio 2015 e successivamente non potranno più essere utilizzati ne cambiati”.

Non mancano le novità per la Costa d’Amalfi, dove un ticket per la tratta Amalfi – Maiori costerà 10 centesimi in più, passando da un euro e dieci ad un euro e venti. Ad un euro e ottanta corrisponde, invece, la tariffa per andare da Amalfi a Positano. 

Per raggiungere Salerno da Amalfi e viceversa, per i pendolari il costo del biglietto è di due euro e venti.

Per quanto riguarda gli abbonamenti, mensile ed annuale, rispetto alle tariffe standard, il nuovo tariffario ha apportato degli sconti pensati soprattutto per favorire gli studenti ma anche tutte le altre categorie di pendolari.

Per maggiori informazioni, visitate il sito www.sitasudtrasporti.it oppure cliccate qui.

Leggi anche