Schumacher si risveglia dal coma e comincia a comunicare



È di poche ore fa la notizia del risveglio dal coma di Michael Schumacher, che è riuscito a comunicare con moglie e figli attraverso il battito delle palpebre

schumacherLa notizia del risveglio di Schumacher è partita dalla Bild ed è stata poi confermata dalla portavoce del pilota tedesco Sabine Kehm attraverso un comunicato. Schumacher ha lasciato l’ospedale di Grenoble e risponde alla moglie e ai figli attraverso il battito delle palpebre. Sente tutte le voci e appare comunicativo. Le sue condizioni sono stabili ed è stato già trasferito in una clinica riabilitativa dove proseguirà la fase di ripresa.

Lo staff intorno a Schumacher, dopo aver confermato la notizia e ringraziato le persone per i numerosi messaggi di incoraggiamento inviati in questi sei mesi, ha chiesto riservatezza sul recupero di Schumacher. Questo il comunicato ufficiale della Khem:

«Michael ha lasciato il CHU di Grenoble per continuare il suo lungo periodo di riabilitazione. Non è più in coma. La sua famiglia ringrazia espressamente tutti i medici, infermieri, infermieri e terapisti a Grenoble, perché insieme con i primi soccorritori sulla scena, hanno fatto un ottimo lavoro in questi primi mesi. I ringraziamenti della famiglia vanno anche a tutte le persone che hanno inviato a Michael tanti auguri. Lo avrete certamente aiutato. Proseguendo su questa strada chiediamo ancora la vostra comprensione affinché il suo nuovo cammino di riabilitazione possa svolgersi al di fuori del pubblico» 

Come ricordiamo tutti, Schumacher era rimasto vittima di un incidente sugli sci a Meribel il 29 dicembre 2013, ed era in coma da 169 giorni. Dopo due operazioni, il 14 giugno erano arrivate le prime buone notizie: Schumi era stato trasferito dal reparto intensivo di neurochirurgia a un reparto riabilitativo dell’ospedale di Grenoble. E ora, dopo l’uscita dal coma si appresta a lasciare la clinica e ad iniziare la vera fase di recupero.

Leggi anche