“School Movie Cinedu 2018-19”: studenti autori e attori a M. S. Severino



cava

Per la settima edizione di School Movie, a Mercato San Severino, il progetto riguarderà la realizzazione di un video dedicato al castello dei Sanseverino

Giovani studenti autori dei testi prima ed attori per un video dedicato al castello dei Sanseverino.

“E’ l’idea progettuale di “School movie-cinedu’ 2018-19”, iniziativa dell’associazione culturale School movie, che il Comune di Mercato San Severino ha patrocinato con apposita deliberazione di Giunta Comunale – dice l’assessore alle politiche scolastiche, cultura ve turismo Enza Cavaliere -. Un progetto  rivolto agli studenti del territorio che frequentano le scuole primarie e secondarie e che mira alla sensibilizzazione sulle tematiche sociali, ambientali, di valorizzazione del territorio ed alla crescita nel rispetto dei valori morali. Quest’anno  School movie è alla settima edizione”.

Si tratta – prosegue – della realizzazione e dell’interpretazione, da parte degli studenti delle scuole interessate e coinvolte, di un video, della durata di dieci minuti, che puo’ essere dedicato a tematiche sociali oppure riguardare la valorizzazione del territorio e delle sue tipicità. Sono i giovani stessi a scegliere l’argomento da rappresentare, insieme ai docenti. E sono essi stessi a redigere il testo ed a definire la sceneggiatura, con il supporto dello staff dell’associazione per le fasi tecniche ed operative relative alle riprese del video, al montaggio ed alle successive attività, che precedono  poi la messa in onda.”

I temi di quest’anno – chiude il Sindaco Antonio Sommahanno un filo conduttore : la bellezza. Il video programmato viene girato presso il Parco Archeologico del castello dei Sanseverino, che ancora una volta diviene l’ambientazione per un set cinematografico ed intende promuovere l’eccellenza del nostro patrimonio storico artistico. Ringrazio  i dirigenti scolastici, i docenti e gli studenti, protagonisti dell’iniziativa, per l’impegno ed il supporto forniti, in un progetto sinergico che ancora una volta vede insieme Comune ed Istituzione scolastica”.

Leggi anche