Scafati, Carabinieri consegnano effetti personali a paziente ricoverato per Covid



scafati

I Carabinieri hanno consegnato un borsone contenente effetti personali ad un 50enne ricoverato a Scafati dopo aver contratto il Coronavirus

Una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina (SA) ha effettuato un “trasporto protetto” da Auletta (SA) di un borsone contenente effetti personali di un 50enne ricoverato all’Ospedale “Mauro Scarlato” di Scafati (SA).

L’uomo, due giorni prima, era stato riscontrato positivo al tampone per Covid-19 e d’urgenza trasportato e ricoverato con ventilazione artificiale presso il nosocomio scafatese. La sua famiglia, a causa dell’immediatezza del trasporto in ospedale, non aveva avuto il tempo di approntare un borsone contenente effetti personali per affrontare il ricovero, senza nemmeno poter successivamente recapitare l’occorrente, a causa del conseguente stato di quarantena per l’intero nucleo famigliare.

Dopo aver rappresentato tali difficoltà al Primo Cittadino di Auletta, lo stesso si rivolgeva al Comando della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina che, munendo i militari di idonei DPI organizzava, con una gazzella della Sezione Radiomobile, un servizio di trasporto con materiale isolante, recapitando il necessario al ricoverato, tramite i sanitari.

Leggi anche