San Cipriano Picentino, il cortometraggio degli alunni: “Green Future”

San Cipriano Picentino: “Green Future”, il cortometraggio che vede protagonisti degli alunni A.Genovesi. Non solo uno spot, ma un messaggio importante sull’emergenza climatica

È online “Green Future”, il cortometraggio realizzato da Legalità in Corto e patrocinato dal Comune di San Cipriano Picentino che vede protagonisti gli studenti del territorio.

Il documentario, proiettato in prima visione assoluta il giorno 13 maggio a Palazzo delle Culture di San Cipriano, ha come interpreti gli alunni dell’IC A. Genovesi.

Il corto è guidato dalla D.S. Alessandra Viola, che per il secondo anno consecutivo ha aderito al Progetto Legalità rivolto alle scuole di ogni ordine e grado.

Un prodotto realizzato con il patrocinio del Comune di San Cipriano P., Centro Demolizione Auto Barbati, Alessandro Gilles Abbigliamento, Confezioni Uomo F. Spera, e Centro Ippico Utopia.

Realizzato dal film-Maker Luca Moltisanti, con la collaborazione di Fenisia Tomada, nell’ambito del Progetto “Educazione alla Legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale”- un percorso di crescita civile, coordinato dal Dott. Sante Massimo Lamonaca, Giudice Onorario Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza di Salerno.

L’esperienza ha visto coinvolti gli alunni delle classi seconde della scuola secondaria di I grado dei plessi di San Cipriano P. e Castiglione del Genovesi.

I ragazzi si sono cimentati nel progetto con entusiasmo e curiosità, il risultato lascia tutti senza parole.

Non soltanto per l’ottima performance dei giovani, ma sopratutto perché sono loro i primi ad uscire particolarmente arricchiti e sensibilizzati su una tematica oggi diventata urgente ed improrogabile come l’emergenza climatica e la salvaguardia dell’ambiente.

Questo, anche grazie al movimento studentesco, nato a seguito della protesta della studentessa svedese Greta Thunberg.

Green Future prenderà parte alla manifestazione Protagonisti di legalità.

Non è solo uno spot, il 17 maggio alle 9.30 presso il Teatro E. De Filippo di Agropoli, insieme a tutte le scuole partecipanti, dove una giuria di ragazzi voterà il miglior cortometraggio in concorso.