San Cipriano Picentino, spunta una nuova proposta politica: Costruire l’alternativa



San Cipriano Picentino, un nuovo movimento politico si affaccia alle elezioni 2019: Costruire l’alternativa. Ufficiale la presenza alle comunali

Ieri sera, presso l’Aula Consiliare del Comune di San Cipriano Picentino, il movimento “Costruire L’alternativa” ha ufficializzato pubblicamente la sua presenza alle prossime elezioni amministrative 2019.

Un’occasione di dialogo volto a coinvolgere la cittadinanza, dove sono state presentate idee programmatiche e progetti, in vista delle amministrative comunali.

Il gruppo è costituito da un team variegato di giovani che hanno deciso di scendere in campo per costruire un alternativa reale -così recita il manifesto del movimento- all’attuale modo di amministrare”.

I ragazzi hanno condiviso idee, progetti e opinioni toccando diversi temi: istruzioni, salute, turismo, associazionismo, euro-progettazione e sicurezza, animando un dibattito politico serio e aperto.

Il movimento, capitanato dall’avvocato Noschese, ha illustrato alcuni dei cavalli di battaglia del suo programma, con particolare attenzione all’ipotesi di “fusione tra comuni”.

Il confronto ha visto come protagonisti: Dario Noschese, Francesco Barbarito, Guido Cesaro, Andrea Palmieri, Luciano D’Onofrio e la coordinatrice e voce femminile Mariarosaria Vitolo. Ciascuno ha snocciolato i vari punti del programma in modo chiaro e conciso.

In chiusura, il candidato Sindaco ha elencato i valori della nuova proposta politica: rispetto della legalità, solidarietà e democrazia partecipativa.

Noi non siamo qui a proporre un pacchetto chiuso e confezionato – sottolinea l’avv. Noschese – vi abbiamo invitato qui stasera per chiedervi di aiutateci a crescere, con le vostre critiche e idee, affinché possiate contribuire coi vostri valori a far crescere i nostri valori”.

Il dibattito si è concluso con alcuni feedback da parte del pubblico di sostenitori e curiosi.

Leggi anche