HomeTerritorioBaronissiSalernum sconfitta a Scafati per 2 a 0

Salernum sconfitta a Scafati per 2 a 0

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
507,169
Totale Casi Attivi
Updated on 3 December 2022 12:39
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Non è bastata una grande prestazione agli uomini di Jacopo Leone per trovare la via della vittoria: Salernum sconfitta a Scafati

Allo Stadio “Giovanni Vitiello” di Scafati va in scena la 4a giornata valida per il Girone M del Campionato d’Eccellenza tra i gialloblu della Scafatese Calcio 2022 e i ragazzi del Salernum Baronissi guidati da mister Jacopo Leone. Campo pesante quello del Vitiello a causa della battente pioggia che non ha dato tregua ai giocatori, arbitrati dal signor Rifatto di Napoli e aiutato dai guardalinee Sgariglia e Di Luca della circoscrizione napoletana.

La partita inizia con un bel gesto della tifoseria gialloblu presente al campo con uno striscione dedicato al bomber bluarancio, l’esperto Fabio De Luca, inizialmente in panchina. De Luca, ex Scafatese, ha lasciato un buon ricordo con i gialloblu, guadagnandogli il rispetto e l’affetto della tifoseria.

La cronaca: al 18esimo minuto un episodio alquanto dubbio su Brogna, trattenuto da un avversario e non redarguito dal Signor Rifatto. Al 25esimo brutto scontro invece tra Evacuo e il portiere Orlandi. Necessario l’intervento dei due staff medici per sincerarsi delle condizioni dei giocatori coinvolti. Qualche minuto di stop e poi si ricomincia.

Davanti ad una platea di circa 200 persone è il Salernum a creare le occasioni più importanti. Al 27esimo è un bolide su punizione da 25 metri di Di Lascio a spaventare i gialloblu, ma la risposta del portiere Botta è efficace.

Al 30esimo minuto prima ammonizione del match ai danni del numero 8 della Scafatese, Costantino. Ancora un ammonito al 33esimo minuto: stavolta è il numero 10 del Salernum, Simone Salerno, ad essere sanzionato dall’arbitro.

Al 34esimo occasione succulenta per i bluarancio di mister Leone che impegnano la retroguardia scafatese con Somma che dopo un delizioso cross di Di Maio dalla destra mette di poco a lato del secondo palo.

Al minuto 35 è invece la Scafatese a creare un’occasione pericolosa con Costantino. Il tiro però è facilmente controllato da un attento Orlandi. Insiste la Scafatese al 45esimo con Evacuo che da dentro l’area spreca un gran pallone, di poco a lato. Si ripete dopo due minuti quando Esposito calcia alto da buona posizione per l’ultimo sussulto del primo tempo.

La ripresa parte subito con un’ammonizione per Napolitano al minuto 2. È della Scafatese il primo pallone buono per sbloccare il risultato nel secondo tempo. Evacuo al 50esimo sfiora la rete con un buon giro di testa, di poco fuori dallo specchio della porta difesa da Orlandi. Ancora Evacuo al 56esimo minuto ha tra i piedi la migliore occasione per i suoi. Calcia da breve distanza a botta sicura ma l’intervento miracoloso di Merito salva il Salernum all’ultimo secondo.

La Scafatese è indubbiamente più in palla in questo secondo tempo ma il Salernum tiene bene almeno fino al 59esimo minuto quando viene concesso ai padroni di casa un rigore dubbio. Proteste dalla panchina per Vignes che viene ammonito. Evacuo, il più pericoloso dei suoi, va sul dischetto che trasforma per l’1-0.

Al 70esimo arriva il turno dell’ex Fabio De Luca. Mister Leone spera di cambiare le sorti della partita aggiungendo peso ed esperienza all’attacco del Salernum. Arriva poco dopo anche l’ingresso di Limatola ma è la Scafatese a passare di nuovo all’81esimo minuto con Esposito con un colpo di testa da calcio d’angolo. Il Salernum, sotto di due a dieci minuti dalla fine, non riesce a creare altre occasioni e Rifatto dà il triplice fischio dando i tre punti ai padroni di casa della Scafatese.

C’è l’amaro in bocca per una sconfitta arrivata solo grazie a due episodi su calcio di rigore e calcio d’angolo. Testa ora al Carotenuto per la prossima di campionato sabato 1 ottobre al Figliolia di Baronissi.

Fiducioso Fabio De Luca, ex della partita entrato al 70esimo al posto di Brogna: “È stata una partita un po’ bugiarda – afferma il bomber, arrivato a luglio in casa Salernum Siamo rimasti davvero molto perplessi sul calcio di rigore che ha aperto le marcature. Anche sul calcio d’angolo vi era un fallo su Federico (Lo Nigro, ndr) che non è stato redarguito. Perdere così fa male, anche perché il Salernum è venuto qui, su un campo difficile come quello di Scafati, giocando il proprio calcio, a testa alta. Ci sono tutti i presupposti per andare avanti con serenità. Sono convinto che ci toglieremo tante soddisfazioni. Di sicuro non sarà un anno di sofferenza, come lo scorso, con la salvezza ai play out”.

TABELLINO

SCAFATESE: Botta; Esposito, Trezza, Masullo, Canale, Di Pasquale, Iommazzo, Costantino, Napolitano, Evacuo, Tagliamonte (dal 57’ Mascolo). In Panchina: Cappuccio, Manzo, Zatico, Iovinella, Cavaliere, Galasso, Bozzaotre, Mascolo, Ferrentino.

SALERNUM: Orlandi, De Simone, Grinbaum, Di Lascio (Donadio dal 67’), Lo Nigro, Merito, De Maio, Cammarota, Brogna (De Luca dal 70′), Salerno, Somma (Limatola dal 75′). In Panchina: Cibelli, Imparato, Cifarielli, Vignes, Limatola, Bucciero, Donadio, Chiumiento, De Luca.

Ammoniti: Costantino (SC) al 30’, Salerno (SAL) al 33’, Napolitano (SC) al 47’st., Vignes (SAL, dalla panchina) al 59’, Lo Nigro (SAL) al 65’, Merito (SAL) all’80’

Marcatori: Evacuo su rigore al 59′, Esposito all’81’