Salerno, una poesia per i migranti al cimitero comunale



Salerno

Salerno, una poesia dedicata alle 26 migranti morte lo scorso novembre prima di sbarcare nel comune. La targa commemorativa al cimitero

Salerno, si intitola “Nennelle” la poesia che da oggi è riportata su una targa commemorativa scoperta alla presenza del sindaco Napoli e dell’assessore Savastano al cimitero comunale.

Il componimento, opera dell’ex insegnante Margherita Caso, è dedicato alla memoria delle 26 migranti morte prima di sbarcare nel comune lo scorso mese di novembre.

La cerimonia di oggi, dunque, assume un valore ancora più rilevante anche alla luce della circolare del Ministro dell’Interno Salvini ai Prefetti sul diritto d’asilo. Sulla sua pagina facebook, il sindaco Napoli scrive: “Questa mattina, al Cimitero Monumentale, abbiamo scoperto una targa riportante una poesia scritta dall’ex insegnante e pedagogista Margherita Caso in memoria delle 26 migranti sbarcate senza vita a Salerno lo scorso mese di novembre. Ringrazio l’assessore Savastano che ha promosso questa iniziativa e la professoressa Caso per questa bella composizione, che ci ha dato occasione di rendere nuovamente omaggio alle vittime di una tragedia immane che ha lasciato una ferita aperta nella nostra città. Sono momenti che ci consentono di far valere uno dei principi cardine della nostra amministrazione: quelli della civiltà, dell’accoglienza, della possibilità della convivenza civile. Sosteniamo che i valori della solidarietà e dell’umanità non sono negoziabili. Noi accogliamo con amicizia, ma al contempo chiediamo il rispetto rigoroso delle nostre leggi: riteniamo, dunque, chi sbaglia persona non gradita e ci impegnamo a mandarlo via dalla nostra comunità”. 

Salerno

Leggi anche