Salerno, stage teatrale intensivo a cura di Antonello De Rosa



Salerno

Nuovo stage teatrale in arrivo dal prossimo 3 al 30 luglio presso la Chiesa di Sant’Apollonia a Salerno a cura del maestro Antonello De Rosa

Dopo Medea e Giocasta, dall’universo mitologico ellenico, arriva Clitennestra a dare vita al nuovo stage diretto dal maestro Antonello De Rosa. Restano pochi posto disponibili per “Clitennestra: i sogni”,  il corso teatrale intensivo a cura di Scena Teatro che si tiene dal 3 al 30 luglio, nella chiesa di Sant’Apollonia, nel cuore del centro antico di Salerno.

Tocca alla presunta figlia di Zeus, che sposò in seconde nozze l’omicida del suo primo marito, chiudere il cerchio che il drammaturgo salernitano porta avanti da anni nelle sue sessioni in cui indaga gli abissi della psicologia femminile attraverso gli archetipi del mondo greco a cui affida, concentrandolo in pochi giorni ma intensi, le tecniche fondamentali della drammaturgia.

Le parole del maestro Antonello De Rosa

Salerno

“Clitennestra” è anche uno stage di perfezionamento, finalizzato alla messa in scena di uno spettacolo finale.

Queste le parole, a tal proposito, del maestro De Rosa in merito al prossimo impegno teatrale:

“Anche stavolta – spiega De Rosa -mi affido a una delle donne che popolano l’antica Grecia. Giocasta, Medea, Clitennestra: ognuna di loro è una sfaccettature di quella pietra preziosa che è per me l’universo femminile. I perbenisti la ritengono semplicemente una meretrice, una rancorosa, ma Clitennestra è molto di più: è una combattente ostinata. Ne rimasi colpito anni fa, dopo la lettura di un testo in cui c’è una Clitennestra inedita che medita di vendicare il marito e sogna di uccidere Agamennone. Mi attrae la sua psicologia complessa, del resto com’è quella di tutti i personaggi femminili classici. Nel corso del workshop lavoreremo sulla fisicità, sulla respirazione, sull’improvvisazione. Ma soprattutto sul come uno spettacolo degno di essere chiamato tale possa nascere in pochissime ore”.

 

 

Leggi anche