Salerno si apre al Couch Surfing: la città internazionale

I partecipanti

Salve, pubblico di Zerottonove! Chi vi parla è l’Associazione Culturale Otaku Garden, che cercherà di introdurvi con i suoi articoli al mondo del fantasy ed informarvi degli eventi relativi ad esso, ma non solo…

In questo primo articolo vogliamo parlarvi di una simpatica iniziativa di Couch Surfing organizzata presso la fumetteria Kaboom e coordinata da Fabio Altiero in collaborazione con FantaExpo. Come forse saprete, il Couch Surfing offre un nuovo modo di viaggiare all’estero, abbattendo i costi di alloggio della vacanza e aprendo a coloro che se ne servono una diversa visione del paese che visitano. Funziona grossomodo così: una persona offre un piccolo spazio nella propria casa a qualcuno che si proponga di essere ospitato,  il viaggiatore quindi ha la possibilità di vivere a contatto con una realtà locale, senza intercessioni di agenzie, alberghi o quant’altro. In questo modo si possono stringere nuove amicizie e conoscere meglio il luogo che si visita.

L’iniziativa in questione è simile: giovedì scorso la fumetteria Kaboom ha offerto lo spazio dove svolgere un meeting tra stranieri e italiani. In un clima amichevole e goliardico, la serata si è articolata in chiacchierate e partite ad alcuni giochi da tavolo offerti da Kaboom così da semplificare la socializzazione e dare la possibilità a persone di differenti età e culture di divertirsi e dialogare degli argomenti più disparati.

Il meeting ha avuto un buon numero di partecipanti. “È andata molto bene, – afferma Fabio Altiero, coordinatore dell’iniziativa – non immaginavamo un tale successo. Hanno partecipato circa 25 persone, di cinque diverse nazionalità con le quali abbiamo parlato tante lingue, tra le quali francese, inglese, tedesco, turco, spagnolo, portoghese, ucraino e naturalmente italiano!” Infatti erano presenti ragazzi dalla Turchia, dal Liechtenstein e da altre nazioni extra-europee. Continua Altiero – “Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno della fumetteria Kaboom e in particolare ai ragazzi del FantaExpo, che ringraziamo di cuore”.

I partecipanti sono stati divisi in gruppi che prevedevano l’uso di un unico idioma comune: c’erano gruppi che parlavano in tedesco, in francese o ancora in portoghese, ma anche gruppi formati appositamente per gli stranieri che avevano intenzione di impratichirsi nella lingua italiana.

Consigliamo caldamente a chiunque fosse interessato ad aprirsi a nuovi linguaggi e culture di fare un salto giovedì 11 ottobre, dalle 19:30 alle 21:30, presso la fumetteria Kaboom, in via Iannelli n°8 a Salerno. Trovate tutti i dettagli iscrivendovi gratuitamente su www.couchsurfing.org e registrandovi sul gruppo “Salerno”, se doveste riscontrare difficoltà venite direttamente al meeting e potrete ricevere di persona ulteriori informazioni.

Noi abbiamo partecipato a queste attività e dobbiamo dire che ci è sembrato davvero un buon metodo per imparare o non dimenticare una lingua, soprattutto per la natura ospitale che è alla base dell’evento… ne rimarrete piacevolmente colpiti!