Salerno: giovedì 13 giugno la proiezione “DUE EURO L’ORA”

Salerno: “DUE EURO L’ORA” una proiezione per ricordare Giovanna, Annamaria e migliaia di lavoratori sottopagati e sfruttati che muoiono sul posto di lavoro

Salerno, giovedì 13 giugno, la proiezione “DUE EURO L’ORA”, per ricordare Giovanna, Annamaria e migliaia di lavoratori sottopagati e sfruttati che muoiono sul posto di lavoro.

L’iniziativa si terrà alla Casa del Popolo di Salerno, in via Giulio Pomponio Leto 26 (Fratte), alle ore 19:30 proiezione e incontro con il regista Andrea D’Ambrosio.

Una storia vera:

Luglio 2006, Montesano sulla Marcellana (SA): in un incendio si scopre una fabbrica di materassi abusiva che operava nel seminterrato di un palazzo.

Purtroppo, si scoprono anche i cadaveri di due operaie che persero la vita nell’incendio, durante il lavoro: Giovanna Curcio (15 anni), Annamaria Mercadante (49 anni).

Insieme ai corpi uscirono fuori due storie. Da questo ricordo domani sera ci sarà la proiezione del film “Due euro l’ora”.

Si tratta di un’opera che racconta di un evento di cronaca (quello sopra citato) per spingere a riflettere su una storia che è collettiva: la storia di lavoratori sfruttati o addirittura a nero, senza diritti, con orari disumani ed una miserabile paga di 2 euro l’ora.

La visione del film pluri-premiato in tutta Europa vedrà la presenza del regista Andrea D’ambrosio.

Seguirà una discussione sulle forme di sfruttamento e di precarizzazione del lavoro in Italia.

In conclusione ci sarà una cena sociale di autofinanziamento per sostenere le attività della casa del popolo di Salerno.