Salerno, prime nomine del monsignor Bellandi



salerno
Andrea Bellandi, foto Itaca

Salerno: sono quattro le nomine decise fino ad ora da monsignor Andrea Bellandi, una il giorno dopo il suo ingresso in Curia

A Salerno le prime nomine da parte del neo vescovo, dopo l’ordinazione di sabato scorso. Quattro le nomine decise fino ad ora da monsignor Andrea Bellandi e tutte in linea di continuità con il suo predecessore Luigi Moretti. Una nomina decisa – come riporta il quotidiano La Città – addirittura il giorno dopo il suo ingresso in Curia, avvenuto Domenica 7 Luglio e dopo aver celebrato, nella Cattedrale di San Matteo, la sua prima cerimonia religiosa.

Le nomine

Alfonso Basile è il nuovo vicario della parrocchia di S. Giuseppe Lavoratore a Salerno, guidata da Don Natale Scarpitta e dove nei prossimi giorni il vescovo emerito Luigi Moretti si trasferirà assumendo la funzione di vice parroco. Un ritorno nella parrocchia dove in passato ha svolto le funzioni di diacono.

Don Guido Malandrino riconfermato da Bellandi nello stesso incarico che monsignor Moretti aveva lui affidato: delegato episcopale per la Vita Consacrata.

Padre Francesco De Crescenzo, dal 2017 alla guida della parrocchia S. Cuore di Gesù a Bellizzi, indicato quale delegato episcopale per la Sinodalità, la Pastorale e la Promozione del Laicato.

Infine, nomina di maggior rilievo per Don Biagio Napoletano, che continuerà a svolgere le mansioni di vicario generale, ossia il sacerdote chiamato ad offrire il suo aiuto al Vescovo nel governo di tutta la diocesi, soprattutto quando Bellandi non è presente nella Curia di via Roberto il Guiscardo.

Leggi anche