HomeAttualitàSalerno: poche le adesioni alla protesta di "Io apro"

Salerno: poche le adesioni alla protesta di “Io apro”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
505,308
Totale Casi Attivi
Updated on 18 April 2021 4:36
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

A Salerno nella giornata di ieri pochi i commercianti che hanno deciso di prendere parte alla mobilitazione di protesta

Anche a Salerno il gruppo di “Io apro” ha organizzato una protesta spontanea contro le restrizioni anti-Covid. I commercianti che in città hanno effettivamente aderito sono però risultati essere ben pochi. Molti, infatti, si sono tirati indietro per paura di ritorsioni e multe da parte dei vigili urbani e della polizia.

Una decina di attività hanno deciso di rischiare rimanendo aperti. Altri invece – come riporta il quotidiano Le Cronache – hanno esposto in vetrina le bollette dell’acqua e della luce. Un segno di protesta per far capire ai clienti e alle forze dell’ordine la necessità di riaprire date le spese ormai insostenibili.

In tanto poi, hanno deciso di cambiare i loro codici Ateco per riuscire a trovare un espediente per continuare a lavorare.

Oggi la protesta dei mercatali di Salerno

Nella giornata di oggi a via Piave e a Torrione i mercatali occuperanno i loro posti per protestare contro le restrizioni anti-Covid.

Fino alle ore 12 gli operatori ambulanti presidieranno, in segno di protesta, i posteggi in tanti mercati della Campania. In particolare, per quel che riguarda il comune di Salerno, sono previsti tre presidi: Pastena, Torrione e via Piave.