HomeCronacaSalerno piange Don Mimì Cuofano, maestro della Pasticceria Svizzera

Salerno piange Don Mimì Cuofano, maestro della Pasticceria Svizzera

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
74,016
Totale Casi Attivi
Updated on 24 October 2021 0:27
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La comunità di Salerno piange la scomparsa di Don Mimì Cuofano, maestro della Pasticceria Svizzera in via Pietro del Pezzo. Aveva 79 anni

Triste risveglio per la città di Salerno: Don Mimì Cuofano, maestro della Pasticceria Svizzera, si è spento nella notte, lasciando un dolore immenso tra i familiari e tutti quelli che lo conoscevano.

Per chi lo ha conosciuto, ed è il caso di dire è cresciuto con lui, nel quartiere Torrione dove dal 1966 ha realizzato la pasticceria, può ammettere senza problemi che era una persona buona, di cuore, generosa, un pasticciere lavoratore che con grande passione partendo dalla Svizzera ha realizzato il suo grande sogno nella città di Salerno. La sede – situata in via Pietro del Pezzo – era ormai conosciuta da tutti e diventata famosa sul territorio.

Il cuore di Domenico Cuofano, per tutti don Mimì ha cessato di battere stanotte. Il maestro pasticciere, artigiano doc, classe 1941, come amava dire quando gli si chiedeva l’età, ha lottato col sorriso fino alla fine.

“Un pasticcere deve morire di lunedì” – raccontava Don Mimì a chi lo conosceva – “Perché così il martedì ti riposi ed il mercoledì si riprende a lavorare”. E così è stato: Don Mimì è volato in cielo nella notte tra domenica e lunedì ed ha lasciato alla città di Salerno ed ai suoi familiari un triste risveglio. Dolore.