Salerno: continua la petizione per il doppio senso in Via Croce



salerno

A Salerno continua la petizione che promuove l’attuazione del doppio senso in via Benedetto Croce, al fine di migliorare la viabilità

Il Comune di Salerno sembra osteggiare da tempo la petizione che raccoglie le firme per l’attuazione del doppio senso in via Benedetto Croce.

Già il Viadotto Gatto è stato preso in considerazione dal Comune di Salerno e dalla Prefettura, in seguito agli avvenimenti di Genova.

Il caso sembra adesso interessare la viabilità di via Benedetto Croce il cui doppio senso potrebbe solo migliorarla.

La protesta iniziata sui social si sta concretizzando nelle ultime ore in una petizione che arriverà anche a Vietri sul Mare, Cava de’ Tirreni e l’intera Costiera Amalfitana.

La prima petizione, che risale a dieci anni fa, non fu minimamente presa in considerazione dalla prefettura di Salerno, ma quest’anno ritorna pronta per essere inviata al sindaco Vincenzo Napoli; Mimmo De Maio, Assessore alla Mobilità e Giuseppe Canfora, prefetto di Salerno e Presidente della Provincia.

A darne la notizia è Le Cronache che riporta le parole di Corrado Naddeo, maggioranza consiliare:

“Non esistono alternative in caso di necessità ed in caso di alleggerimento del traffico sul viadotto. Si farà ciò che è necessario dopo le opportune verifiche. Sono impegnato, come altri, su questo versante.”

Dovrebbe essere inutile la nascita di una petizione per una questione che dovrebbe essere fondamentale e la cui risoluzione all’ordine del giorno per il Comune.

Alfonso Senatore, già Assessore alla Sicurezza di Cava de’ Tirreni, dice:

Organizziamoci, è in gioco la vita di tanti di noi costretti a passare per forza su quel ponte, unica via, per arrivare a Salerno“.

Leggi anche