Home Cronaca Provincia di Salerno, gestione Covid: ancora tanti esercenti sanzionati

Provincia di Salerno, gestione Covid: ancora tanti esercenti sanzionati

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
299,191
Totale Casi Attivi
Updated on 29 October 2020 22:56
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Sono ancora troppi gli esercenti in provincia di Salerno che non rispettano le normative vigenti anti-Covid. Il report dalla Questura

Salerno – All’esito di quanto emerso nel corso di specifiche riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presiedute dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo, nelle quali è stata analizzata la situazione sanitaria in ambito provinciale, relativa alla diffusione del Coronavirus, il Questore della Provincia di Salerno, Maurizio Ficarra, in perfetta sinergia con i vertici dell’Arma Carabinieri, il Colonnello Gianluca Trombetti, e della Guardia di Finanza, il Generale Danilo Petrocelli, ha elaborato, con apposita ordinanza, nuove strategie intensificando e rimodulando i servizi finalizzati a prevenire e reprimere quelle condotte tenute in violazione della normativa Nazionale e Regionale, emanata per frenare l’evoluzione del contagio.

Il dispositivo, che vede il prezioso concorso di Militari dell’Esercito Italiano, della Polizia Provinciale e dalle Polizie Locali, ha consentito di raggiungere i seguenti risultati:

  • persone controllate: 2078;
  • persone deferite per inosservanza della normativa sanitaria in relazione al mancato rispetto della quarantena domiciliare: 2;
  • persone sanzionate per mancato uso mascherina: 50;
  • esercizi pubblici controllati: 408;
  • esercizi sanzionati per mancato rispetto della normativa, per l’inosservanza, nello specifico, della mancata chiusura nell’orario previsto e della mancata predisposizione delle informazioni e dei presidi igienici all’ingresso, nonché per il divieto di assembramento: 9 (di cui due sottoposti alla chiusura provvisoria di 5 giorni);
  • esercizi sanzionati per aver esercitato la somministrazione di alimenti e bevande senza licenza ovvero ai minori di anni 18: 3