Salerno, furto aggravato di energia elettrica: arrestato 40enne



amalfi

A seguito di un controllo effettuato in un esercizio commerciale in via Leucosia, i Carabinieri di Salerno hanno arrestato un 40enne per furto aggravato di energia elettrica

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Salerno, durante l’espletamento di servizi di controllo ai pubblici esercizi il 07 ottobre u.s., sono intervenuti su segnalazione di dipendenti Enel presso un locale di Via Leucosia n.73/77.
I militari intervenuti hanno accertato, a carico del titolare, la realizzazione di un allaccio abusivo alla rete elettrica che alimentava da tempo la maggior parte degli apparati del locale. L’allaccio abusivo alla rete Enel era stato realizzato all’interno di un bagno, poi occultato con controsoffittatura e cemento.

Da un accertamento tecnico è emerso inoltre il grave pericolo costituito dall’allaccio abusivo rudimentale, che avrebbe consentito da una prima stima un furto aggravato di energia elettrica per 17000 euro circa nei soli ultimi 5 anni. C.G. , 49enne di Salerno, è stato arrestato e tradotto agli arresti domiciliari.

I militari hanno notato poi precarie condizioni igieniche, tali da richiedere l’intervento di personale del NAS. A seguito di sopralluogo di questi ultimi è stata irrogata la chiusura amministrativa dell’esercizio per carenze igienico sanitarie strutturali e sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 20 kg di alimenti per carenza di tracciabilità della filiera alimentare, con relativa sanzione di 1500 euro.

L’udienza per il rito direttissimo è prevista per la mattina odierna.

Leggi anche