Con il “Salerno Day” al Teatro dei Barbuti si rivive l’operazione Avalanche



sbarco salerno day
Immagine da Pixabay

Si terrà lunedì 9 settembre, al Teatro Barbuti, il “Salerno Day” giunto alla sua VIII edizione: una serata dedicata alla rievocazione dello Sbarco degli Alleati in città

Domani, venerdì 6 settembre alle 10.30, presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno, verrà presentato l’ultimo appuntamento della XXXIV edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival, organizzata dalla Bottega San Lazzaro.

Si tratta dell’VIII edizione del Salerno Day, in programma lunedì 9 settembre alle 21.15. Una serata dedicata alla rievocazione dello Sbarco degli Alleati a Salerno, a cura di Eduardo Scotti (ingresso libero fino ad esaurimento dei posti).

Se potessi avere mille lire al mese“, questo il titolo dello spettacolo che farà rivivere la storia nell’incontro con la vita quotidiana del tempo: divi, canzoni e film dell’Italia del 1943. Una serata all’insegna della musica senza dimenticare la riflessione sul periodo più buio della nostra storia. Dopo le grandi orchestre americane, il giornalismo e la cronaca di quel 1943, proposte nelle scorse edizioni, stavolta il Salerno Day va in scena con i film e le canzoni più popolari dell’epoca, legati dal racconto degli eventi più importanti di quell’anno straordinario.

Conduce Eduardo Scotti. Protagonisti della serata: Antonello De Rosa, Claudio Lardo, Rossella Natella, Pasquale Petrosino, Giorgia Sammartino e Mimma Virtuoso. Pasquale Colabene al violino e Alberto Pisapia alle tastiere. Direttore di scena Raffaele Sguazzo.

Leggi anche