HomeEventiSalerno, conto alla rovescia per "Una Luce nella Notte"

Salerno, conto alla rovescia per “Una Luce nella Notte”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,689,166
Totale Casi Attivi
Updated on 26 January 2022 6:33
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Appuntamento con l’evento “Una Luce nella Notte” a Salerno, dell’associazione Migranti senza Frontiere

Conto alla rovescia, per “Una luce nella notte”, la promettente iniziativa organizzata dai volontari “Carcere” dell’associazione Migranti senza Frontiere, in collaborazione con la cooperativa sociale Galahad e con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Salerno. L’area natalizia sita in via Dalmazia, offerta dalla Parrocchia San Demetrio Martire di Salerno, ospiterà stand solidali al chiarore delle luci che, per tutto il periodo di festa, risplenderanno a sostegno delle attività dell’Ufficio Pastorale Carceraria dell’Arcidiocesi di Salerno.

Lo spazio solidale si propone di promuovere alcune delle attività sociali condotte dall’associazione Migranti senza Frontiere e dai giovani volontari della cooperativa sociale Galahad, rivolte, rispettivamente, alla promozione di azioni di sensibilizzazione della comunità civile sull’accompagnamento e la re-inclusione socio-lavorativa delle persone sottoposte a misure privative della libertà e alla divulgazione della cultura della legalità e dei valori della solidarietà e del vivere civile.

In particolare, negli spazi parrocchiali di via Dalmazia, saranno esposte le splendide ceramiche artigianali prodotte dalla Domus Misericordiae, casa di accoglienza che ospita detenuti per la pena alternativa al carcere, nonché le palline e le decorazioni natalizie realizzate dai ragazzi del Centro per la Legalità di Matierno. Il ricavato sarà devoluto interamente alle attività sociali portate avanti dalle realtà associative coinvolte, al fine di incoraggiare la creatività degli utenti delle strutture e dar spazio ad un circuito virtuoso incentrato sull’economia solidale.

Non solo luminarie e mercatini natalizi: “Una Luce nella notte” ospiterà anche momenti artistici, di intrattenimento e formativi, per grandi e piccini. Fitto, infatti, il calendario degli eventi della kermesse sociale.

Il taglio del nastro è fissato per il 4 dicembre, presso la parrocchia San Demetrio: dopo la messa delle ore 18.30 celebrata dal Vicario della Carità, don Antonio Romano, si terrà l’inaugurazione alla presenza dell’assessore comunale alle Politiche Sociali, Paola De Roberto, e del Garante dei Detenuti della Campania, Samuele Ciambriello, accolti dal parroco don Rosario Petrone, cappellano della casa circondariale di Fuorni e direttore della Pastorale Carceraria. Per l’occasione, Babbo Natale accoglierà i più piccoli che potranno scattare particolari foto-ricordo nella cornice festosa caratterizzata dalle luminarie, nel campetto adiacente alla chiesa. L’11 dicembre alle 19.30, dunque, ad affascinare il pubblico, un’estemporanea, a tema natalizio, di diversi artisti salernitani, mentre il 23 dicembre, sempre alle ore 19.30, è in programma la serata dedicata alla Legalità, con testimonianze sul tema e con la proiezione dello spot progresso realizzato dai ragazzi del Centro per la Legalità della cooperativa sociale Galahad. Infine, il 2 gennaio, alla stessa ora, una interessante dimostrazione artigianale, con il tornio, di opere in ceramica a cura del maestro Benvenuto Apicella, scandita da musica natalizia.

Nel rispetto delle norme anti-Covid vigenti, “Una Luce nella Notte” brillerà nel quartiere salernitano accogliendo cittadini e visitatori, per regalare attimi di gioia in un momento tanto complesso come quello pandemico che stiamo vivendo.

Dal 4 dicembre al 10 gennaio, presso gli spazi della Parrocchia San Demetrio, in via Dalmazia n° 6, dunque, stand aperti tutti i giorni, dalle ore 18 alle ore 21 (nel week-end fino alle 23).