Salernitana-Foggia: le curiosità della gara

salernitana foggia

La Salernitana sfida nel turno infrasettimanale il Foggia di Stroppa, ecco alcune curiosità in vista del match

Salernitana e Foggia si sfidano per la 22esima volta in Campania. I precedenti sono a favore dei granata; si contano infatti ben 13 vittorie, 6 pareggi e solamente 2 sconfitte rimediate coi pugliesi. Il primo confronto ufficiale fra le due squadre risale alla stagione 1936/37, mentre l’ultimo alla stagione 2014/15. Il Foggia non vince a Salerno da ben 31 anni; dall’ultima vittoria  (stagione 1986/87), i rossoneri hanno collezionato 4 pareggi e 5 sconfitte in 9 gare ufficiali. Il bilancio casalingo delle reti è sempre a favore della squadra di Colantuono, con 40 reti segnate e 22 subite.

Finora l’Arechi è uno dei due stadi imbattuti della B. I granata vorranno sicuramente continuare la striscia di risultati positivi casalinghi; anche perchè il Foggia non vince da 5 gare. L’ultima vittoria rossonera risale infatti al 12 novembre scorco. La difesa del Foggia inoltre ha subito 39 reti in 19 partite (media di circa 2 gol a partita). Unico punto a favore per i pugliesi riguarda proprio le trasferte; la squadra di Stroppa è la terza del campionato per punti guadagnati fuori casa.

I precedenti tra i Mister

Stefano Colantuono, neo-tecnico granata, sfida per la prima volta il Foggia in partite ufficiali. Si spera possa riconfermare lo stesso risultato maturato a Chiavari la scorsa giornata.

Stessa cosa vale per Stroppa; il tecnico alla guida del Foggia sfida per la prima volta la Salernitana in partite ufficiali.

Stroppa e Colantuono si sfidano per la seconda volta in partite ufficiali; il primo e unico faccia a faccia risale alla stagione del campionato di Serie A 2012/2013. Il tecnico granata, alla guida dell’Atalante, sfidò il Pescara di Stroppa. La partita finì 0-0.