Calaiò si presenta: “Ho l’entusiasmo di un ragazzino, mi piacciono le sfide”



calaiò

Insieme all’attaccante presentato anche l’altro acquisto di gennaio Lopez: “Venerdì è un derby e dobbiamo vincere. L’Arechi deve tornare un fortino”

Quando stai cinque mesi fermo non è facile. Ora però la voglia di giocare è tanta. Mi sento come quando avevo 17 anni, un ragazzino che giocava la prima partita tra i professionisti”. Queste le prime parole di Emanuele Calaiò da giocatore della Salernitana.

A chi gli chiede cosa lo ha spinto ad accettare la proposta della Salernitana l’ex attaccante del Parma risponde: “Ringrazio la società, abbiamo fatto una scommessa. A me piacciono le sfide, soprattutto in piazze importanti come Salerno. Ho voluto rimettermi in gioco per provare a fare ancora qualcosa di buono con questa maglia a 37 anni. Finalmente la squalifica è finita, mi metto a disposizione dei compagni e della società.

Calaiò, che probabilmente indosserà la maglia numero 19, parla poi della sua condizione fisica: “Era scontato che a Padova non ci fosse la possibilità perché la firma è arrivata giovedì e la squadra è partita il venerdì. E’ normale che non giocando da 5 mesi mi manca un pò il ritmo partita.Oggi ho affrontato il mio primo allenamento, vediamo con l’allenatore se è il caso di essere disponibile per venerdì”.

A chi gli chiede quanti gol spera di realizzare con la maglia granata: “Sono 5-6 anni che sento “Calaiò è vecchio”, ma qualche gol continuo a farlo. Penso a Pellissier, Quagliarella che, nonostante l’età, continuano a fare bene in serie A. Non ho mai fatto previsioni, ogni anno mi sono sempre sudato la maglia e ho lottato. I gol sono importanti ma conta soprattutto il risultato della squadra. Sicuramente posso dire che l’obiettivo con la maglia della Salernitana è arrivare a 200 gol in carriera».

Infine alla domanda sulle prospettive della squadra, il neo centravanti granata risponde così: “Rispetto al passato la Serie B si è livellata. Non c’è una squadra che ammazza il campionato. Se c’è un gruppo importante e sei lineare durante la stagione, si può arrivare lontano. Abbiamo un mix di giovani ed esperti e voglio dare una mano alla società ma anche ai più giovani. Abbiamo un buon potenziale, c’è una piazza che spinge, il nostro obiettivo sono i playoff“.

Presentato anche Lopez

Insieme a Calaiò presentato anche l’altro acquisto di gennaio Walter Lopez che contro il Benevento potrebbe esordire da ex: Nel momento in cui mi hanno informato dell’interesse della Salernitana ho detto subito di si. Venerdì è un derby e dobbiamo vincere. E’ vero che ho giocato nel Benevento ma non guardo piú al passato. Sono qui per vincere e per far contenti i miei nuovi tifosi”. Il terzino, che indosserà la maglia numero 3, ha parlato delle sue caratteristiche tecniche: “Il modulo non è un problema, posso giocare sia nella difesa a tre che in quella a quattro. La mia principale caratteristica è l’agonismo”. Infine a Lopez viene chiesto delle aspettative per l‘anno del centenario: “Dobbiamo guardare di partita in partita, ora la più importante è quella di venerdì. L’Arechi deve tornare ad essere il nostro fortino”

 

 

 

Leggi anche