La Salernitana scaccia le streghe, Benevento k.o.



Vittoria convincente per la Salernitana che all’Arechi batte il Benevento condannandolo alla prima sconfitta in campionato. Nel primo tempo Della Rocca e Luiz Felipe portano avanti la Salernitana, sanniti imprecisi e opachi accorciano sul finire della ripresa con Lucioni

Seconda vittoria consecutiva all’Arechi per la Salernitana che riscatta il k.o. contro la Spal e condanna il Benevento alla prima sconfitta in campionato. Partita vivace con i granata che sin dai primi minuti hanno imposto il loro gioco annullando la squadra sannita nella prima frazione che si è conclusa con la Salernitana in doppio vantaggio, frutto delle reti di Della Rocca e Luiz Felipe. Ripresa di un altro tono con la Salernitana troppo sciupona e il Benevento che prima è impreciso, poi colpisce la traversa e infine accorcia le distanze troppo tardi, vanificando un’ eventuale pareggio in rimonta.

Sannino deve fare a meno di Odjer, messo k.o. da un attacco di febbre ma recupera Perico e, con l’emergenza difensiva che vede fuori Schiavi per squalifica, Tuia per infortunio e Bernardini non al top decide di lasciare in panchina un acciaccato Mantovani per lanciare dal 1’ Luiz Felipe. Granata in campo con il 3-5-2 e Terracciano in porta, pacchetto difensivo composto dal rientrante Perico, Bernardini e l’esordiente Luiz Felipe; a centrocampo Improta e Vitale sugli esterni con Busellato Della Rocca e Zito al centro; in attacco il tandem Rosina – Coda. Risponde il Benevento di Baroni con i 4-2-3-1 e l’ex Gori in porta; in difesa Venuti, Lucioni, Padella e Pezzi; mediana con Chisbah e Buzzegoli con Melara, Ciciretti e Jakimovski a supporto dell’unica punta Ceravolo.

campagna abbonamenti

Inizio partita di marca granata con la Salernitana che fa più possesso e ha la prima occasione al 10’ quando Rosina s’inventa un numero nell’area piccola, conclude ma vede deviarsi il pallone con i piedi da Gori che si rifugia in calcio d’angolo. Ancora Salernitana al 14’ con Improta che arriva al tiro ma la sfera si stampa sulla traversa ed esce fuori, Salernitana sfortunata il Benevento ringrazia. Al 27’ Benevento pericoloso su una punizione da posizione interessante ma defilata, dal rinvio di Terracciano azione di marca granata con Zito che crossa e Rosina non sfrutta a dovere l’assist del compagno tirando sul difensore avversario. Alla mezzora Salernitana in vantaggio con Francesco Della Rocca, bravo ad insaccare su una sponda di testa di Zito dopo un corner calciato da Rosina. Risponde il Benevento al 32’ con un tiro di Ceravolo e parata con i pugni di Terracciano che spedisce la sfera in calcio d’angolo. Al 42’ cross di Busellato che Coda liscia col sinistro, il Benevento si rifugia in angolo; dalla conseguente battuta dalla bandierina Luiz Felipe segna e all’esordio sigla il suo primo gol portando la Salernitana in doppio vantaggio sul finire della prima frazione. C’è il tempo solo di una parata di Terracciano su un tiro da fuori di Pezzi prima che l’arbitro fischi la fine del primo tempo dopo un solo minuto di recupero.

Il Benevento inizia con un altro atteggiamento la ripresa e staziona costantemente nella metà campo della Salernitana. I sanniti cercano il gol che riaprirebbe la partita e inevitabilmente si aprono più spazi. Al 9’ Baroni inserisce Cissè – che dà più brio alla manovra offensiva del Benevento richiamando in panchina Jakimovski; il neo entrato è subito protagonista e si porta al tiro dopo aver ricevuto da Chisbah su uno svarione difensivo ma la sfera colpisce la traversa, con il Benevento che in tal modo pareggia il conto dei legni. Al 30’ la Salernitana può fare il tris con Coda che salta Gori e si allarga troppo sull’esterno permettendo ai difensori del Benevento di recuperare e salvare sulla linea. Al 34’ il Benevento può accorciare le distanze con Buzzegoli ma è troppo egoista e invece di passare al compagno libero sulla fascia va al tiro calciando fuori. Al 40’ Cissè va al tiro, troppo angolato e termina fuori. Al 42’ Lucioni porta il risultato sul 2-1 colpendo di testa dopo un calcio d’angolo. A poco sono serviti per i giallorossi i 4’ di recupero perché la Salernitana controlla e conquista la vittoria, respirando un po’ e regalando una gioia ai tifosi per i punti conquistati nel derby.

SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Perico, Bernardini, Luiz Felipe; Improta, Busellato, Della Rocca, Zito (29’ st Ronaldo), Vitale; Rosina, Coda. All: Giuseppe Sannino. A disp: Iliadis, Joao Silva, Donnarumma, Mantovani, Caccavallo, Libertino, Laverone, De Angelis.

BENEVENTO (4-2-3-1): Gori; Venuti, Lucioni, Padella, Pezzi; Chisbah, Buzzegoli; Melara (22’ Pajac), Ciciretti, Jakismovski (9’ st Cissè); Ceravolo. All: Marco Baroni. A disp: Piscitelli, Del Pinto, Camporese, Bagadur, Giamfy, De Falco, Brignola.

Arbitro: Sig. Gianluca Manganiello di Pinerolo. Ass: Soricaro/Muto. IV° uomo: Abbattista.

Marcatori: 30’ pt Della Rocca, 42’ Luiz Felipe (S); 42’ st Lucioni (B).

Ammonito: Ciciretti (B)

Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Spettatori: 14.753.

Leggi anche