HomeAttualitàRoccapiemonte, passi in avanti per il PUC: parla il sindaco Pagano

Roccapiemonte, passi in avanti per il PUC: parla il sindaco Pagano

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
73,750
Totale Casi Attivi
Updated on 22 October 2021 14:21
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Nominati i componenti per l’ufficio di piano a Roccapiemonte per il PUC. Il Sindaco Carmine Pagano: “Lavoriamo intensamente per approvare lo strumento urbanistico”

Passi in avanti per il PUC (Piano Urbanistico Comunale) di Roccapiemonte: a spiegare i dettagli è il sindaco Carmine Pagano.

Abbiamo proceduto a rinnovare gli incarichi per i componenti dell’Ufficio di Piano per la definizione del Piano Urbanistico Comunale di Roccapiemonte (PUC). Così come già confermato nella Delibera di Giunta Comunale n. 143 del 22 novembre 2019, abbiamo operato una scelta nel segno della continuità, confermando l’arch. Carmine Spirito nel ruolo di coordinatore, per un processo amministrativo già ampiamente incanalato nelle sue linee generali“, dichiara il Primo Cittadino.

Questa è una storia che viene da lontano” – continua – “che nasce addirittura nel 1997, e che ha visto il concorso di energie umane e risorse economiche investite ingenti, che sembra naturale e giusto trovi finalmente una definizione con la sua approvazione. Una vicenda lunga che interroga la nostra cittadina sugli errori da evitare in futuro. Non riteniamo sia più pensabile indugiare così a lungo su un procedimento amministrativo seppure importante e complesso come la variante generale di uno strumento urbanistico. È giusto invece ritenere la pianificazione un processo sempre aperto e continuamente da aggiornare, per essere più rispondenti ai tempi ed alle esigenze di tutela e valorizzazione del nostro piccolo centro“.

Poi Pagano prosegue: “Investiamo molto in questo obiettivo, trasferendo le attività che saranno necessarie alla approvazione del PUC nel Palazzo Marciani: una sede dignitosa e prestigiosa al servizio dei cittadini; una sede bella, libera, aperta al contributo dei cittadini, dove la struttura tecnica potrà lavorare con serenità, consegnando il lavoro che ci attendiamo nei tempi previsti e richiesti oltretutto dalla Regione Campania. Sarà questa la nostra “Casa del Piano”.

“Ripartiamo dalla proposta adottata in Giunta Comunale, dalla presa d’atto delle 66 osservazioni pervenute dai cittadini, dalle altre amministrazioni coinvolte e dai diversi stakeholders, e dai passi necessari per rendere organico e approvabile il Piano. Ovviamente, ci sarà un confronto con le forze politiche di maggioranza e opposizione che saranno invitate ad incontrare sia l’architetto Spirito che i componenti dell’Ufficio di Piano. Lo faremo con la serenità e la partecipazione di tutti. Sicuri di operare per il bene di Roccapiemonte, conclude il sindaco.