Home Attualità Riorganizzazione dell'igiene urbana a Salerno, Uil Fpl: “Basta precari”

Riorganizzazione dell’igiene urbana a Salerno, Uil Fpl: “Basta precari”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
255,090
Totale Casi Attivi
Updated on 28 October 2020 13:51
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Igiene urbana a Salerno, Uil Fpl all’attacco sulla riorganizzazione: “Le maestranze vanno tutelate, basta precari”

Riorganizzazione dell’igiene urbana, la Uil Fpl chiede soluzioni al Comune di Salerno dicendo no al precariato. L’appello parte dalle recenti dichiarazioni dell’assessore al ramo e dai problemi di carenza di personale evidenziati già da tempo.

“Il servizio va rimodulato salvaguardando le nostre maestranze – sottolinea Gerardo Bracciante, segretario della Uil Fpl Salerno – Appare del tutto inutile dire che si  conoscono i problemi, in verità mancano le soluzioni. Fin quando operano sul territorio cittadino diverse società, in alcuni casi si opera in sovrapposizione, creando inutili dispendi di energia ed economici. Si afferma, che  possiamo  ricorrere agli spazzini stagionali, ma è una vera follia. Noi siamo contrari  al lavoro occasionale e stagionale, basta vedere la storia dei vigili urbani che lavorano a part/time 60 giorni all’anno”.

Dal sindacato un esortazione al Comune di Salerno, affinché si proceda con i bandi pubblici per le nuove assunzioni: “Ricorrere al precariato è  frustante per i giovani, dopo tanti anni impropriamente definiti stagionali, che in altre città hanno  un ruolo e una responsabilità ben diversa. Noi della Uil – conclude Gerardo Bracciante – continueremo a batterci per portare alla luce i problemi di organizzazione”.