Ravello, divieto di conferimento dei rifiuti organici fino al 30 giugno



tassa sui rifiuti sieco
Immagine da Pixabay

È stato stabilito, presso il comune di Ravello, il divieto di conferimento dei rifiuti organici (la frazione dell’ umido) fino a domenica 30 giugno 2019

Ravello – A seguito di una comunicazione della società Am Tecnology a cui è affidato il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti attraverso cui si prende atto della sospensione di attività di stoccaggio da parte della Helios srl e di altri impianti all’uopo autorizzati, si impone a tutte le utenze domestiche e non domestiche il divieto di conferimento dei rifiuti organici (“umido”) su tutto il territorio comunale fino a domenica 30 giugno 2019.

La situazione di emergenza venutasi a creare ha investito l’intero Sud Italia comportando la saturazione di tutti gli impianti consultati dalla Am Tecnology oltre che la chiusura all’intero Sud Italia dell’impianto di compostaggio SESA spa che si occupa del trattamento dei rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata.

Il Comune, pur garantendo in questi ultimi giorni la raccolta dell’umido, si è visto costretto in data odierna ad emettere ordinanza per effetto della saturazione dei siti sin qui individuati.

L’Amministrazione Comunale di Ravello, nel chiedere la collaborazione ai cittadini e alle attività commerciali, fa sapere di essersi prontamente attivata per far fronte alla situazione di emergenza procedendo, insieme alla società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, all’individuazione di impianti che possano ospitare la materia umida proveniente dal territorio di Ravello.

Leggi anche