Prostituzione, fermate due straniere a Benevento



I Carabinieri sorprendono, in un appartamento nelle vicinanze dell’Arco di Traiano, due donne dominicane dedite alla prostituzione 

prostituzioneProseguono i controlli organizzati dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento per il contrasto al fenomeno della prostituzione in città.

Infatti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento sono ritornati nuovamente in vico Trescene, nelle immediate vicinanze dell’Arco di Traiano, dove hanno scoperto una nuova casa d’appuntamento.

I militari sono intervenuti dopo avere notato il classico andirivieni di uomini che erano tutti per strada parlando al telefono cellulare.

Per cui i Carabinieri hanno subito intuito che nei pressi potesse celarsi una nuovo sito d’amore a pagamento e così hanno iniziato a seguire qualche persona.

Individuato il posto, i militari, che anche questa volta si sono finti clienti, sono entrati nell’appartamento dove hanno riscontrato la presenza di due giovani donne di origine dominicana rispettivamente di 37 e 36 anni, entrambe abbigliate discintamente.

Una volta qualificatisi, i Carabinieri hanno poi condotto le due donne, nullafacenti e munite di regolare passaporto, presso la Caserma del Comando Provinciale dell’Arma dove sono state foto-segnalate e sottoposte agli accertamenti da dove è emerso che entrambe erano state già controllate numerose volte dalle Forze di Polizia in varie città del Nord Italia e sempre per lo motivi legati alla prostituzione.

Anche qui le due lucciole, per procacciarsi i clienti, avevano pubblicato in un sito internet d’incontri e relazioni sociali delle inserzioni inerenti massaggi e prestazioni rilassanti dietro un regalo di 100 rose: ovvero 100 euro. Inoltre, in aggiunta alle inserzioni internet, le due donne, utilizzando i fogli di un block-notes, avevano stilato a penna, in un misto d’italiano e portoghese, una specie di biglietto da visita contenente tutte le indicazioni e i riferimenti necessari per raggiungerle e da consegnare ai clienti qualora avessero voluto ritornare da loro una seconda volta.

Al termine della vicenda e in considerazione dell’attività svolta le due donne sono state entrambe proposte per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Benevento.

Leggi anche