Home Attualità Progetto Tyrrhenian Link, Vicinanza (Cisal): "No ad ambientalisti di facciata"

Progetto Tyrrhenian Link, Vicinanza (Cisal): “No ad ambientalisti di facciata”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
514,660
Totale Casi Attivi
Updated on 14 April 2021 21:31
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Progetto Tyrrhenian Link, l’ira Vicinanza (Cisal Filp Salerno): “Basta con gli ambientalisti di facciata. Terna rispetterà il connubio salute-lavoro”

Basta ambientalisti di facciata sul progetto Tyrrhenian Link che porterà la Sardegna fuori dal carbone. La Terna è un’azienda seria che porterà lavoro in una terra che ne ha bisogno come quella salernitana“. Così Gigi Vicinanza, segretario provinciale della Filp Cisal, il sindacato che tutela i liberi professionisti, interviene sul progetto che partirà dalla Campania e, precisamente, tra Battipaglia e Eboli.

Le dichiarazioni del sindacalista

Sento di fantomatici ambientalisti che adesso hanno puntato Terna, una società seria, in parte controllata dal Governo italiano, il cui operato è sotto gli occhi di tutti – ha detto -. Certamente, non sto dicendo che sono d’accordo a far sventrare il territorio, ma mi chiedo dove erano questi ambientalisti quando in provincia di Salerno si registravano scempi che, per anni, sono rimasti sconosciuti e sono venuti a galla solo grazie ai semplici cittadini. Ecco perché a Terna va il mio sostegno più assoluto. Portino fuori dal carbone la Sardegna e creino lavoro in provincia di Salerno nel rispetto delle regole. Ci sono tanti professionisti senza un impiego e che, dopo una vita di sacrificio sui libri, oggi mangiano grazie ai pacchi alimentari e i buoni spesa Covid. Le proteste devono avere un senso. Quella contro Terna, una società parastatale, è davvero pretestuosa e aizza i cittadini che invece dovrebbero capire realmente cosa può fruttare questo mega investimento per il nostro territorio provinciale“.