Prima Festa dell’Anziano presso il Complesso Alberghiero Sica Hotel in Montecorvino Rovella

Tutto pronto per la I  Festa dell’Anziano, in programma sabato 30 giugno, a partire dalle ore 19.00, presso il complesso alberghiero “Sica Hotel” situato in via Romualdo Trifone a Montecorvino Rovella (SA). L’appuntamento, molto atteso, verterà principalmente sul tema della “Simbiosi tra il personale, l’assistito e il familiare”, che traccerà le linee guida per l’introduzione di un dibattito caratterizzato da una serie di interventi da parte di esponenti del mondo sanitario e dell’assistenzialismo psicofisico a favore degli anziani.

Ospiti della serata: l’On. Angelo Montemarano , ex assessore alla Sanità della Regione Campania; l’On. Franco Manzi, capogruppo di Italia dei Valori alla Regione Campania; il sindaco di Montecorvino Rovella, Dott. Giuseppe D’Aiutolo; il responsabile della geriatria dell’Asl Sa2, Dott. Gerardo Baldi; l’ufficiale sanitario di Montecorvino Pugliano, Dott. Vito Palumbo; il parroco di Montecorvino Pugliano, Don Giuseppe Landi; Sua Eccellenza Emeri Cabongo della Santa Sede Vaticana, ex Segretario personale di Papa Giovanni Paolo II; il responsabile delle case di riposo, Cav. Sante Sica. Nel corso del dibattito prenderanno la parola anche illustri esponenti dell’ospedale San Raffaele di Milano per informare il pubblico dell’introduzione di nuovi farmaci per la cura dell’alzheimer, della demenza senile e del morbo di Parkinson. Alla manifestazione parteciperà, tra l’altro, una delegazione del Piano di Zona del Comune di Baronissi.

Questo importante appuntamento è stato organizzato e fortemente voluto dal responsabile delle case di riposo, il Cav. Sica, da sempre impegnato nel sociale per sostenere e tutelare le fasce deboli, in particolare gli anziani, indicati come il patrimonio culturale delle comunità, ai quali ha voluto dedicare le maggiori attenzioni in termini di cura e assistenza per offrire loro un ambiente gradevole nel quale trascorrere il tempo della terza età, in tranquillità e spensieratezza.

“Io e i miei più stretti collaboratori – ha dichiarato il Patron Sica – abbiamo deciso di organizzare questa Prima Festa dell’Anziano col principale scopo di informare i familiari degli ospiti delle nostre strutture di tutte le innovazioni che la ricerca scientifica e tecnologica stanno introducendo sia in campo medico che nell’assistenza degli anziani, al fine di migliore l’ospitalità presso le nostre case di riposo”.

“Altro importante obiettivo – continua il Cav. Sica – è quello di rafforzare i rapporti tra gli anziani e i loro familiari, il più delle volte ridotti a causa della distanza che divide le parti in causa. Per questo motivo stiamo cercando di approntare una serie di programmi giornalieri con l’introduzione di nuove soluzioni terapiche affiancate da efficaci strumenti di intrattenimento che integrano la cura delle patologie che affliggono gli anziani”.

“Affidandoci ai consigli degli esperti – conclude il Cav. Sica – stiamo cercando di trasformare le nostre strutture in accoglienti case ludiche mediante l’ausilio dell’animazione geriatrica, caratterizzata da spettacoli musicali, di cabaret, momenti di preghiera, gare culinarie che consentono di mantenere attivo il processo mnemonico delle antiche tradizioni locali ed escursioni settimanali in località che saranno i nostri ospiti ad indicarci”.

Dopo il dibattito, la serata verrà scandita da altri due momenti: uno gastronomico, con l’allestimento di un buffet ricco di prodotti tipici locali prettamente biologici, per consentire agli ospiti e al pubblico partecipante di assaporare le delizie culinarie del posto; e uno spettacolare con l’esibizione musicale di Nicola Di Bari, che allieterà i presenti con un repertorio di successi degli anni ’60.

Fonte immagine in evidenza: www.Flickr.com