Presunta ineleggibilità Valiante: il parere di uno studio legale richiesto da Moscatiello



baronissi moscatiello valiante

Non si arrestano le polemiche in merito alla presunta ineleggibilità di Gianfranco Valiante a sindaco di Baronissi. Richiesto dal candidato Moscatiello il parere di uno studio di avvocati amministrativisti

La bufera scatenata dalla presunta ineleggibilità a sindaco di Gianfranco Valiante non sembra placarsi. Ad accusare il candidato erano stati gli altri tre aspiranti sindaci di Baronissi, che avevano portato come motivazione l’incompatibilità con la carica di Presidente del Consorzio dei Servizi Sociali e l’attivazione di bandi per assunzione di personale in piena campagna elettorale.
Non aveva tardato ad arrivare la dura replica di Valiante, che ha da subito sottolineato la legittimità della propria posizione.

Ora a muoversi è il candidato sindaco Giovanni Moscatiello, che ha effettuato richiesta ad uno studio di avvocati amministrativisti di un parere in merito alla questione per confermare le accuse.

Secondo quanto emerge dal parere dello Studio Legale Associato, firmato dal Prof. Avv. Felice Laudadio, l’art. 60 comma 1 n. 11 del D.Lgs 267/2000 stabilisce che non sono eleggibili a sindaco gli amministratori ed i dipendenti con funzioni di rappresentanza, consorzio o azienda dipendente rispettivamente dal comune o dalla provincia. Il comma 2 dell’art. 60 stabilisce che in caso di scioglimento anticipato delle rispettive assemblee elettive, le cause di ineleggibilità non hanno effetto se le funzioni esercitate siano cessate entro i sette giorni successivi alla data del provvedimento di scioglimento. Il comma 3 statuisce un’ulteriore eccezione di inefficacia della causa di ineleggibilità nell’ipotesi della cessazione dalle funzioni non oltre il giorno fissato per la presentazione delle candidature.

Nel parere si legge che Valiante ricade nelle ipotesi di ineleggibilità previste dall’art. di cui sopra in quanto: è Amministratore con funzioni di rappresentanza di un’Azienda Speciale Consortile dipendente dal Comune di Baronissi e non può beneficiare dell’esclusione normativa.

 

Leggi anche