Missione “assistenza turisti”: l’Associazione di Fisciano “La Solidarietà” a Positano e Cetara



L’associazione di volontariato “La Solidarietà” di Fisciano amplia i servizi a favore dell’utenza uscendo dai confini del proprio territorio di competenza. A partire dallo scorso 10 luglio, infatti, alcuni volontari de “La Solidarietà” sono presenti nei Comuni di Positano e Cetara, in Costiera Amalfitana.

Il presidio socio-sanitario-assistenziale rientra nell’ambito di un progetto più ampio predisposto dall’Asl Salerno che ha varato un piano per potenziare l’assistenza e l’emergenza in Costa d’Amalfi nel periodo estivo. Si chiama “Garantire Salute ai Turisti in Costa d’Amalfi” ed è un progetto che la Direzione del Distretto Sanitario n. 63 della Costa d’Amalfi ha implementato in collaborazione con gli Assessorati al Turismo ed alle Politiche Sanitarie della Provincia di Salerno e realizzato grazie al contributo dei Sindaci e degli Amministratori Locali.

Un potenziamento dei servizi sanitari e dell’emergenza pensato soprattutto per l’enorme massa di turisti che ogni anni si riversano in Costiera nei mesi estivi.
Il piano è articolato in cinque punti principali: cinque presidi adibiti a guardia medica turistica in altrettante località della Costiera Amalfitana; quattro diversi servizi specialistici ambulatoriali; una idroambulanza medicalizzata; due ambulanze medicalizzate; un Call Center per l’emergenza caldo.
Per rendere operativo questo progetto è stato istituito un bando di concorso al quale hanno partecipato diverse associazioni di volontariato. Tra queste “La Solidarietà” che è stata selezionata per prestare i propri servizi nei Comuni di Positano e Cetara.
In particolare, i due presidi, composti entrambi da un medico, un infermiere professionale e un autista soccorritore, avranno il compito di garantire, tutti i giorni fino al prossimo 31 agosto, il servizio di pronto intervento dalle 10.00 di mattina fino alle 22.00 della sera. Il personale specializzato è dotato di un’ambulanza di “tipo A”, quelle di ultima generazione con a bordo due defibrillatori per garantire il massimo dell’assistenza sanitaria in caso di emergenza. I volontari presenti a Positano sono ospitati all’interno di strutture messe a disposizione dal Comune, mentre quelli di Cetara occupano dei locali della guardia medica del posto.
“Ringrazio di cuore – ha detto il presidente dell’associazione di volontariato, Alfonso Sessa – i Comuni di Positano e Cetara per l’ospitalità che hanno offerto ai nostri volontari. Mi preme ringraziare, in particolar modo, il sindaco di Cetara Secondo Squizzato, che consentirà al personale presente sul posto per tutto il periodo di permanenza fino al 31 agosto, di usufruire di un pranzo giornaliero da consumare presso un noto ristorante del luogo. Dal canto nostro cercheremo di non far mancare nulla e di garantire il massimo dell’impegno”.
Anche l’amministrazione comunale di Fisciano, guidata dal sindaco Tommaso Amabile, plaude al servizio di potenziamento reso dall’associazione di volontariato “La Solidarietà” in Costiera Amalfitana, ribadendo il sostegno dell’istituzione locale in termini di crescita dei servizi e del personale qualificato di cui bisogna disporre per gestire emergenze di vario tipo.

Leggi anche