Porta Ovest, Salerno si apre all’Europa

comune di salerno / massimo pica

foto comune di salerno / massimo pica

A dicembre il primo lotto dei lavori sarà consegnato alla cittadinanza

Un sistema di gallerie per smistare il traffico tra il porto commerciale e l’autostrada A3. Un arredo urbano per riqualificare una zona per accogliere al meglio i turisti e 240 giorni per terminare i lavori del primo lotto.

Ieri mattina il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca e il presidente dell’Autorità Portuale di Salerno Andrea Annunziata hanno dato il via alla prima tranche di lavori del progetto Porta Ovest. L’intervento, programmato e sviluppato in attuazione di un Protocollo d’Intesa fra Comune e Autorità Portuale e finalizzato in particolare al miglioramento della circolazione veicolare, prevede la realizzazione di un ponte di collegamento tra via Risorgimento e via Frà Generoso, oltre alla sistemazione stradale, all’adeguamento dell’area di parcheggio e alla sistemazione a verde pubblico di via Risorgimento.

“Una giornata importante: così avviamo un’opera gigantesca, apriamo uno dei cantieri più importanti d’Italia” – così ha esordito il Sindaco De Luca, che ha sottolineato la “bella testimonianza del rapporto di collaborazione tra le due istituzioni”.

“Il primo lotto di Porta Ovest – ha spiegato il primo cittadino – interessa direttamente l’area urbana, quella che va dall’ingresso dell’autostrada a via Pio XI: l’intervento consentirà da un lato di riqualificare la zona di ingresso nord di Salerno, adeguandola agli standard europei della nostra città, dall’altro, grazie alla realizzazione di un ponte di collegamento tra via Risorgimento e via Frà Generoso, di migliorare sensibilmente la circolazione stradale; speriamo di avere già da questo autunno i primi effetti positivi sul traffico veicolare. Pensiamo, inoltre, di operare uno sbancamento del tratto di collina a valle del Cernicchiara, per realizzare una grande area di parcheggio di filtro ed interscambio, alla quale associare un servizio di navetta per il centro.

Intanto siamo già in gara per il II lotto di Porta Ovest, che comprende gli interventi più significativi: su tutti la realizzazione di due gallerie per il collegamento diretto tra l’uscita nord dell’autostrada e il porto commerciale e di un terzo tunnel a monte, in corrispondenza della galleria del Seminario, che porterà direttamente in città. Questo progetto è il frutto di 10-15 anni di lavoro, di un’idea, di un disegno chiaro della città, redatto con l’obiettivo specifico di risolvere l’atavico problema del rapporto tra città e porto commerciale grazie ala separazione del traffico pesante da quello urbano.

L’intero intervento dovrà obbligatoriamente terminare entro il 2015 – ha concluso il Sindaco De Luca – Sappiamo di dover correre: ma siamo a Salerno e sappiamo di potercela fare”.

Entro il prossimo San Matteo la Ritonnaro, l’azienda che si è aggiudicata i lavori del primo lotto, potrebbe già consegnare i lavori inerenti all’arredo urbano di via Risorgimento. Bisognerà invece aspettare gli ultimi mesi di dicembre per vedere la prima tranche di interventi conclusa.

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qZBRP3P6u_g[/youtube]