HomeAttualitàPontecagnano, riparte il piano di inclusione ITIA

Pontecagnano, riparte il piano di inclusione ITIA

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
73,729
Totale Casi Attivi
Updated on 23 October 2021 6:26
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Riparte a Pontecagnano il piano di inclusione ITIA. Il Sindaco: ”il Comune ospita complessivamente più di 20 soggetti”

Si è svolta presso l’ex Tabacchificio Centola di Pontecagnano la conferenza stampa di presentazione del secondo gruppo di tirocini del Progetto ITIA – Intese Territoriali di Inclusione attiva promosso dal Piano Sociale di Zona S4 di cui il Comune di Pontecagnano Faiano è Ente Capofila in partnership, tra gli altri, con MCG Consulting – Ente di Formazione accreditato alla Regione Campania e Agenzia per il Lavoro autorizzata dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali.
Il progetto, finanziato dalla Regione Campania, prevede tirocini di orientamento, formazione e inserimento/reinserimento attivati da MCG Consulting per favorire l’inclusione sociale e alla riabilitazione di persone svantaggiate prese in carico dai servizi sociali professionali e/o dai servizi sanitari competenti.
Il presidente dell’Associazione per l’Intrapresa, partner del progetto, Scuola Permanente per le Autonomie Locali e responsabile del supporto all’Ufficio di Piano nella gestione del programma ITIA Aniello Landi spiega che “il programma fa parte delle iniziative della Regione nell’ambito del piano Welfare di Primavera. È rivolto ai soggetti socialmente ed economicamente svantaggiati e a persone con disabilità. L’idea centrale è aiutare la persona a mettersi in moto, ad avere fiducia in sé stessa, dopo la marginalizzazione dai processi produttivi. Fondamentale per il reinserimento è il carattere culturale ed educativo, con scuola, formazione, alfabetizzazione informatica e competenze digitali. Costruiamo un welfare che poggia sulla comunità come ambito di realizzazione personale. Pilastro del sistema sociale locale è la rete di soggetti del terzo settore che erogano prestazioni di qualità eccellente”.
Il sindaco di Pontecagnano Giuseppe Lanzara ricorda che “siamo in campo da tempo per garantire tutte le misure di sostegno al lavoro e siamo impegnati con gli uffici comunali per drenare tutte le risorse possibili, per dare speranza e possibilità di integrazione a categorie fragili e svantaggiate. Come ente ospitante del progetto ITIA, il Comune di Pontecagnano ospita complessivamente più di 20 soggetti, con attività allargate anche ad aziende private e possibilità di impiegare per 6 o 12 mesi persone che potranno continuare l’esperienza lavorativa”.
La Responsabile direzione dei servizi formativi e per il lavoro di MCG Lucia Agosti sottolinea che “Pontecagnano è capofila anche dell’ATS composta alla presentazione del progetto con una serie di partner territoriali, ognuno con diverse azioni di riferimento. L’azione che compete a MCG consiste nell’avvio dei tirocini di inclusione socio-lavorativa, di cui oltre il 70% (40) sono già partiti e stamattina riparte il secondo gruppo presso il Comune di Pontecagnano Faiano. I tirocini in questa azione sono intesi come esperienza finalizzata alla verifica, allo sviluppo e al miglioramento delle competenze operative e dell’autonomia, orientata a far apprendere le regole proprie del mondo del lavoro e a un graduale adattamento ad esse. Per ciascun tirocinio è prevista una durata di 6/12 mesi e la corresponsione di un’indennità di partecipazione lorda mensile pari a 500,00 euro. I tirocinanti verranno presentati al responsabile del personale dell’azienda, seguiti da un tutor, e il percorso di concluderà con il rilascio di un’attestazione dei risultati dell’attività svolta – sotto il profilo socio-relazionale e tecnico-professionale – da inserire nel curriculum per future esperienze lavorative”