Pontecagnano: il Sindaco Lanzara e i provvedimenti contro i malviventi



pontecagnano

Il Sindaco Lanzara del Comune di Pontecagnano Faiano ha deciso di attuare diversi ed efficaci provvedimenti contro i malviventi

Il Sindaco Lanzara di Pontecagnano Faiano si ribella ai malviventi. In uno dei suoi post su Facebook ha annunciato di voler attuare dei provvedimenti concreti contro chi danneggia la città. L’episodio che ha generato tale volontà è l’ennesimo furto al cimitero.

Eventi come l’incendio all’ex Tabacchificio Centola e quelli verificatesi al cimitero questa mattina non saranno più tollerati dai cittadini di Pontecagnano.

Il Sindaco ha infatti manifestato il suo dissenso nei confronti di tali episodi: “Non è mia intenzione speculare su questi episodi, ma la sensazione è che con questi furti, con l’incendio del Centola, si voglia colpire l’azione forte di questa amministrazione. Noi, insieme all’aiuto di voi cittadini, andremo avanti con più forza e determinazione. Intensificheremo i controlli e faremo di tutto per capire cosa sta realmente accadendo.

L’impegno da parte delle forze dell’ordine è stato certamente fondamentale, ma non sufficiente.

Pontecagnano non può rimanere a guardare tali avvenimenti con noncuranza. Il Sindaco Lanzara perciò continua dicendo: “Stiamo già lavorando per prevedere un sistema di videosorveglianza adeguato del territorio con strumenti innovativi dove il cittadino è protagonista e può partecipare anche ad eventuali segnalazioni sospette.
Tutto questo in aggiunta al servizio già attivo di sorveglianza privata che, attraverso pattuglie notturne, sono di supporto alle autorità vigili sul territorio.”

Siamo di fronte alla massima espressione dell’inciviltà e della cattiveria. Trasgredire la legge è già di per sé un atto ignobile ed indecoroso, ma farlo in un luogo sacro, che contiene la nostra memoria ed i nostri ricordi, è quanto di più grave si possa fare. Auspichiamo nel buon senso dei responsabili di questi furti, affinchè mettano un punto a questa serie di nefandezze, ed invitiamo la collettività a fare la propria parte collaborando con le Forze dell’Ordine qualora siano in possesso di notizie utili all’individuazione di coloro che hanno commesso i reati. Dal canto nostro, continueremo a lavorare in direzione dell’attivazione di un sistema di videosorveglianza che non lasci scampo ai furbetti che vogliono trasgredire la legge e colpire le nostre sensibilità”, ha affermato l’Assessore ai Servizi Cimiteriali  Paola Manzo.

Leggi anche