Home Attualità Pontecagnano, al via il progetto preliminare di un impianto di compostaggio

Pontecagnano, al via il progetto preliminare di un impianto di compostaggio

Covid-19

Italia
12,474
Totale Casi Attivi
Updated on 4 August 2020 3:18
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

La Giunta Municipale di Pontecagnano Faiano ha dato il via al progetto preliminare per la realizzazione di un impianto di compostaggio sul territorio.

[ads1]

- Advertisement -

In seguito all’avviso pubblico riguardante la destinazione di un sito riservato alla valorizzazione dei rifiuti organici da raccolta differenziata, la Giunta Municipale di Pontecagnano Faiano ha approvato il provvedimento sul progetto preliminare per la realizzazione di un impianto di compostaggio sul territorio.

A insistere sul progetto, il Sindaco Ernesto Sica e l’Assessore alla Tutela Ambientale e ai Lavori pubblici Mario Vivone.

Attraverso l’approvazione del progetto preliminare – afferma il Sindaco Sica ribadiamo l’interesse e l’impegno a ospitare sul nostro territorio un impianto di compostaggio che rivesta un’importanza fondamentale in un’ottica di salvaguardia ambientale, razionalizzazione della gestione dei rifiuti ed economicità

La realizzazione di un impianto di compostaggio consente di produrre compost di qualità e gas biologico ricco di metano e prevede un costo complessivo di 15 milioni di euro.

E’ già stata, inoltre, individuata la zona in cui l’impianto potrebbe essere posizionato: si tratta di un lotto di terreno posto in località Ponti Rotti, a nord dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, ideale grazie all’assenza di vincoli paesaggistici ed idrogeologici.

E’ stata effettuata un’attenta valutazione e riteniamo che l’area individuata abbia tutte le caratteristiche necessarie in quanto, oltre ad essere idonea per la sua posizione strategica e l’estensione territoriale, può rappresentare un sito di riferimento per un bacino territoriale più ampio in grado di garantire una capacità di trattamento pari a 30mila tonnellate annue di frazione organica dei rifiuti solidi urbani come indicato nell’avviso pubblico della Regione Campania“. Queste le parole dell’Assessore Vivone. [ads2]

LiveZon
zerottonove